Notizie della Biblioteca dell’Archiginnasio

29

BOLOGNA – Mercoledì 19 gennaio alle ore 17 nella Sala dello Stabat Mater della Biblioteca dell’Archiginnasio

SULLE TRACCE DEI LUOGHI DELLA DIVINA COMMEDIA

Giuseppe Ledda e Maria Giuseppina Muzzarelli presentano, insieme all’autore, Franco Cardini Parlare di Dante, parlare con Dante: da Paolo e Francesca alla Vergine Maria, dodici racconti sui protagonisti della Divina Commedia – Ed. Toscana oggi
Illustrazioni di Alessio Atrei, che disegna live.   Coordina Luisa Marchini

Attraverso dodici piccoli racconti, Franco Cardini ci accompagna sulle orme di Dante lungo il percorso e la storia dei suoi molti viaggi, alla ricerca dei paesaggi dove egli ambientò i suoi personaggi. Da Firenze a Genova, da Ravenna all’Appennino, dalla Lunigiana ad Assisi ci conduce dunque nei luoghi da cui il Sommo Poeta trasse ispirazione per disegnare alcuni dei personaggi più celebri del suo Poema.

Evento in collaborazione con La Società di Lettura.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti a sedere.

Per partecipare è obbligatorio l’uso della mascherina FFP2 e il possesso del SUPER GREEN PASS da esibire all’ingresso della biblioteca.

Giovedì 20 gennaio alle ore 17 nella Sala dello Stabat Mater della Biblioteca dell’Archiginnasio

TRE SAGGI DI RENATO BARILLI

Presentazione da parte dell’autore Renato Barilli dei suoi tre libri pubblicati con la casa editrice Marietti 1820:

Presentazione da parte dell’autore Renato Barilli dei suoi tre libri pubblicati con la casa editrice Marietti 1820:

– Una mappa delle arti nell’epoca digitale Per un nuovo Laocoonte (2019)
– Filosofi all’alba del contemporaneo Kant, Schelling, Schopenhauer, Nietzsche (2020)
– Manierismo contro età moderna Shakespeare, Cervantes, Molière, Racine (2021)

Nei tre saggi Marietti che presento approfitto della interdisciplinarità che nella mia lunga carriera mi ha portato a scrivere di critica d‘arte e di critica letteraria, Ora sto traducendo gli esiti di questi saggi in ambito filosofico, che del resto mi appartiene come lontano docente di estetica. Così. da Maniera moderna e Manierismo (Feltrinelli, 2004) ho ricavato quest’ultimo uscito, dove il manierismo è ricoperto per intero da Shakespeare, mentre Cervantes, Molière e Racine stanno a rappresentare il moderno, come Poussin in ambito artistico. L’alba del contemporaneo, Feltrinelli, 1984, mi è servita a mettere in atto l’ipotesi che l’età contemporanea corrisponda all’arrivo dell’elettromagnetismo, con i nostri Galvani e Volta, e ora, in Filosofi all’alba del contemporaneo estendo quest’ipotesi per spiegare come mai Kant riuscisse a unificare il soggetto e l’oggetto in un unico “campo”. Quanto infine alla Mappa delle arti. è il frutto della mia pratica di critico militante dell’arte che vede il crollo di tante vecchie distinzioni e barriere.

RENATO BARILLI è tra i maggiori esperti di arte e letteratura contemporanea. Ha fatto parte del Gruppo ’63 con Eco, Arbasino, Balestrini, Del Buono, Guglielmi, Manganelli, Sanguineti e diretto il Dipartimento di Arti visive dell’Università di Bologna, dove ha a lungo insegnato. Organizzatore di innumerevoli mostre, è autore di saggi pubblicati da Feltrinelli, Il Mulino e Mursia.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti a sedere.

Per partecipare è obbligatorio l’uso della mascherina FFP2 e il possesso del green pass rafforzato da esibire all’ingresso della biblioteca.

Sabato 22 gennaio alle ore 16.30 nella Biblioteca dell’Archiginnasio

UNA VOCE NELLA CITTA’

Visita guidata gratuita alla mostra Una voce nella città. Predicatori e società da Domenico alla Riforma condotta dal curatore Pietro Delcorno.
Da 800 anni c’è un legame profondo tra Domenico e Bologna. Guardare i libri legati alla predicazione è un modo per recuperare «una voce nella città». Certo non unica, ma cruciale. Nel silenzio dei libri, parole e immagini ridanno voce a questi maestri della comunicazione che, nel bene e nel male, contribuirono a plasmare la nostra società.

Appuntamento nel quadriloggiato superiore all’inizio della mostra. Non è necessaria la prenotazione.

Per accedere sarà obbligatorio essere in possesso di un Green Pass “rafforzato”, ovvero di una Certificazione verde COVID-19 derivante da vaccinazione o da guarigione. Il pubblico dovrà essere munito di mascherina FFP2 durante tutta la durata dell’incontro. Maggiori informazioni al link: http://www.bibliotechebologna.it/articoli/71164/offset/0/id/106523

Si ricorda che per entrare in biblioteca e partecipare alle attività organizzate, chi non è esentato dalla campagna vaccinale deve essere in possesso di un Green Pass rafforzato, ovvero di una Certificazione verde COVID-19 derivante da vaccinazione o da guarigione.

Per la normale frequentazione della biblioteca, si deve indossare sempre una mascherina (chirurgica o FFP2). Per assistere agli eventi e partecipare alle attività è invece obbligatorio indossare una mascherina FFP2.