“Nessun dorma”, per la Notte bianca Modena tutta accesa

ModenaSabato 19 maggio con la Notte europea dei musei oltre 180 appuntamenti tra musica, arte, teatro, sport, animazioni, acrobati e busker. Aperti luoghi della cultura e negozi

MODENA – In tutto il centro storico di Modena, arte, musica, teatro, danza, sport, acrobati e artisti di strada. Oltre 180 appuntamenti in una notte, al chiuso e all’esterno. Aperti fino a mezzanotte monumenti, biblioteche, chiese, musei e gallerie con mostre e animazioni. Vetrine accese e porte aperte anche in negozi ed esercizi del centro, che partecipano con le associazioni culturali animando le loro zone, anche grazie a contributi comunali e al sostegno organizzativo di Modenamoremio.

Sabato 19 maggio, dal tardo pomeriggio a notte inoltrata, ritorna “Nessun dorma”, la notte bianca di Modena con la Notte europea dei musei. Quest’anno, a chiudere la parte di animazioni di una notte che si preannuncia come sempre allegra e colorata, sarà la performance “Aqua Mater, gocce d’incanto”, a mezzanotte e mezza in largo Sant’Agostino, con acrobazie, fontane d’acqua danzanti e giochi di luci a cura di Wavents eventi.

Il programma, online a www.comune.modena.it/nessundorma, è stato presentato in Municipio lunedì 14 maggio dal vicesindaco e assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza, e dall’assessora Ludovica Carla Ferrari (Attività economiche e Promozione della città e Turismo). Con loro Cristiana Zanasi, dei Musei civici, a illustrare il programma degli Istituti culturali.

Abbiamo lavorato anche quest’anno, hanno sottolineato gli organizzatori, perché quella di sabato 19 sia una notte di bellezza e di festa, capace di far scoprire la ricchezza d’arte e cultura della città, che sa essere insieme gioiosa e civile, allegra e accogliente, creativa e ospitale. Musei, monumenti e “stile di vita modenese”, hanno aggiunto, stanno conquistando visitatori e turisti, e la nostra notte bianca con la Notte europea dei musei ha l’obiettivo di far riscoprire anche ai modenesi le qualità di un centro ricco di tesori e di una comunità che sa vivere bene.

Nel caleidoscopio che porterà suoni e colori nel cuore cittadino c’è davvero di tutto. Al Novi Ark, spettacolo di danza del ventre e tradizione egiziana, in largo Muratori balli country. Tra le vie del centro parata di “Circateatro”, trampolieri e spettacolo di fuoco. In piazza Roma “Notte bianca a tutto sport”.

“Paff! Pensieri a Fumetti Festival” sul viaggio è in piazza Matteotti anche domenica 20 con fumettisti ed esperti tra conferenze e disegno live con Marino Neri e musica dei “Dorian Gray”.

In piazza Mazzini coreografie e acrobazie aeree con cerchio e trapezio.

In piazza XX settembre, danza contemporanea e jam session jazz aperta. In largo Porta Bologna atmosfera latina con balli di gruppo, caraibici, kizomba e bachata.

Musica in via Sant’Eufemia, via Gallucci, Calle di Luca, piazzetta San Giacomo (con gli Zambramora) e via Selmi con tante band del territorio. Ombrelli bianchi e jazz in via Cesare Battisti. In piazzetta dei Servi burattini dell’Ocarina bianca. In Pomposa performance di street art e musica.

Calle di Luca, Canalchiaro, piazza S. Francesco fanno da cornice allo spettacolo comico musicale dei Fluxus, al rock degli Skandal e della Centrale del Latte. In piazzale Torti omaggio a De André. Borgo Sant’Eufemia si scalda con i successi disco anni ‘70 e ’80. In via Farini cittadella dei giochi con tornei di freccette e di flipper. Mercato Albinelli tra musica e cucina. Laboratori bimbi col museo della Bilancia e all’esterno band di ogni genere musicale. Nel mercato aperitivi, street food e frutta fresca.

In via Carteria si viaggia verso il sud dell’Italia e del mondo, con laboratori creativi gestiti dalle attività sotto il portico e in strada. Musica ispanica, sudamericana e portoghese dagli “Iberici intrecci”, e immersione nella storia della musica popolare napoletana fino a oggi con “I Carusi”.

Nell’atrio dell’ex Cinema Principe in piazzale Natale Bruni, di fronte al Tempio, fino alle 2 si può visitare “Disco Emilia, viaggio nella terra delle discoteche”, con musica live a tema. Al Mef Museo Enzo Ferrari dalle 19 alle 24 ingresso scontato a 8 euro (ridotto 6) e visite guidate ogni mezz’ora fino alle 22.30. Lo showroom della Maserati in via Divisione Acqui, invece, propone visite guidate dalle 10 alle 18.

Alla Manifattura, concerto di band emergenti, mentre ai Giardini Ducali, si svolge “Voliera Ducale”. Il canto degli uccelli ha ispirato compositori di ogni epoca. Alcune musiche si ascolteranno a passeggio o seduti sull’erba, eseguite da pianisti che “cinguetteranno” fino al tramonto. Poi sguardo alle stelle con i telescopi.

“Nessun dorma” è organizzata dal Comune di Modena con il coordinamento dell’assessorato alla Cultura del Comune, il sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Modena, e la collaborazione di Modenamoremio, Confesercenti, Ascom Confcommercio, Lapam e Cna. Partner il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e l’Università di Modena e Reggio Emilia. Media partner Radio Bruno.

Il programma completo è online (www.comune.modena.it/nessundorma).