Nel fine settimana dalla Tenda presentazione di un libro online

14

Ferma la programmazione in presenza e i live, sabato 14 novembre alle 17.30, in streaming sulle pagine Facebook, dialogo con l’autore di “L’Alfasuin” Giovanni Iozzoli

MODENA – Resta ferma tutta la programmazione live e in presenza alla Tenda dell’assessorato alle Politiche Giovanili in viale Monte Kosica a Modena, nel rispetto dei decreti contro la diffusione di contagio da Covid–19. Tra gli appuntamenti che erano in programma nella settimana che va da mercoledì 11 a sabato 14 novembre, si conferma, trasferito online per essere visibile in streaming, l’incontro sul libro a cura de “L’asino che vola”. Nel nuovo appuntamento di “Dialoghi con l’autore”, sabato 14 novembre alle 17.30 si presenta “L’Alfasuin” (Sensibili alle Foglie, 2018) con un’intervista di Luca Negrogno all’autore Giovanni Iozzoli. L’incontro, a porte chiuse, si potrà seguire sulle pagine Facebook di Centro Musica Modena, La Tenda e Associazione culturale L’Asino che vola.

Rinviato invece, l’appuntamento col film di mercoledì 11 novembre con la rassegna cinematografica “Follia e Dintorni” (riprogrammata per novembre 2021). Non si svolgeranno anche i tre appuntamenti di Poesia Festival previsti nella settimana: giovedì 12 novembre “Notizie dall’Emilia” su scrittori e poeti emiliani dal dopoguerra e il “Reading Poetico” tra musica e parole; venerdì 13 “Per Antonio Delfini. Gli eventi del Poesia Festival sono infatti stati sospesi e rimandati al 2021.

In “L’Alfasuin”, si legge nella scheda di presentazione, incrociano i loro destini una dinastia di prosciuttai milionari, una famiglia mafiosa in cerca di rispettabilità e centinaia di lavoratori giunti da ogni parte del mondo, per disossare e rifilare cosce di maiali, in un territorio fondato sulla centralità dei salumi e sulla pace sociale. In un mondo che si va sgretolando, dalla retorica dell'”eccellenza italiana”, emerge una crudissima realtà: il vero preziosissimo maiale di cui “non si butta via niente” è il lavoro vivo, sempre più spremuto, sfruttato e impoverito. Fino al giorno in cui gli schiavi decidono di alzare la testa.

Info e aggiornamenti sul programma sono sul sito (www.comune.modena.it/latenda) e sulla pagina Facebook La Tenda.