Nel 41° anniversario della strage di Bologna, Piacenza rende omaggio alle vittime e rinnova la vicinanza ai familiari

4

PIACENZA – Anche il Comune di Piacenza, rappresentato dal consigliere Sergio Pecorara, ha visto sfilare oggi il Gonfalone della città a Bologna, in occasione della cerimonia istituzionale di commemorazione della strage del 2 agosto 1980, in cui persero la vita 85 persone e oltre 200 furono i feriti.

“La partecipazione, in questa ricorrenza così dolorosa nella storia del nostro Paese, costituisce non solo un dovere morale e civile, ma è il segno concreto della solidarietà e della vicinanza ai familiari di tutte le vittime”. Così Sergio Pecorara commenta “una cerimonia come sempre toccante, intesa, carica di emozione autentica nella solennità della circostanza. Il triplice fischio del treno e il silenzio nel cuore della stazione alle 10.25, le parole vibranti di dignità e giustizia, la commozione sincera di tutti i presenti: testimonianze di memoria condivisa, che è dovere morale e civile delle istituzioni difendere e consegnare alle generazioni più giovani. A 41 anni di distanza da quel giorno, l’Italia non può dimenticare”.

A portare il Gonfalone di Piacenza, nell’occasione, gli agenti di Polizia Locale Emanuele Crucitti e Calogero Bonaventura.