Mozart14: Musica e libertà. Il video saluto dei coristi volontari del Coro Papageno

43

BOLOGNA – Musica e Libertà un binomio che spesso, in questi giorni, ha risuonato nelle nostre case.

La musica ci permette di non sentire troppo il peso dell’isolamento, ci accompagna e riempie il silenzio delle giornate.

La musica condivisa ci aiuta a sentirci vicino agli altri, anche se virtualmente o a distanza.

Ci permette di superare la barriera del distanziamento sociale attraverso un filo fatto di note che ci collega e ci unisce.

La musica ci identifica come persone, come gruppo, come comunità.

Nella giornata di sabato 25 aprile, in occasione della Festa della Liberazione, i volontari del Coro Papageno manderanno un saluto in musica sui canali social di Mozart14 ai loro colleghi coristi isolati dietro le mura della casa circondariale di Bologna.

Un messaggio di speranza per potersi riunire presto, quando sarà possibile farlo, e tornare a cantare insieme. Liberi nella musica.

Claudio Abbado “Il canto è l’espressione musicale più spontanea e naturale e il coro è la forma più immediata del fare musica insieme. In un coro ogni persona è sempre concentrata sulla relazione della propria voce con le altre. L’ascolto dell’altro è quindi alla base del canto corale e in generale del fare musica insieme. Imparare a cantare insieme significa imparare ad ascoltarsi l’un l’altro. Il coro quindi, come l’orchestra, è l’espressione più valida di ciò che sta alla base della società: la conoscenza e il rispetto del prossimo, attraverso l’ascolto reciproco e la generosità nel mettere le proprie risorse migliori a servizio degli altri”

Video scaricabile a questo link https://we.tl/t-vjHiDPw1b0

Canali social di Mozart14:

– Facebook: Mozart14 APS

– Twitter: Tweet_Mozart14

– Youtube: Mozart14 APS

Mozart14 APS è nata nel 2014, per sostenere e continuare le iniziative musicali avviate in ambito sociale ed educativo da Claudio Abbado, di cui condivide gli ideali e segue l’esempio.

Presieduta da Alessandra Abbado, Mozart14 crede nel valore educativo del fare musica e cantare insieme, e nel loro grande potere di rendere sopportabili il disagio fisico e quello interiore.

Con i suoi laboratori di musicoterapia e di canto corale (Tamino, Coro Papageno, Leporello, Cherubino) Mozart14 entra nella vita dei degenti dei reparti pediatrici, di bambini e adolescenti con disabilità fisiche e percettive, di detenuti e detenute, dei ragazzi reclusi nel carcere minorile.

CORO PAPAGENO: coro composto da circa quaranta detenuti e detenute della Casa Circondariale Rocco d’Amato di Bologna a cui si aggiungono coristi volontari di importanti cori cittadini. È diretto da Michele Napolitano. Il Coro Papageno è il protagonista del docu-film Shalom! La musica viene da dentro. Viaggio nel Coro Papageno della regista Enza Negroni. Il docu-film, trasmesso dalla Rai, è contenuto nel cofanetto omonimo disponibile presso Mozart14 in cui sono presenti anche gli extra dell’esibizione del Coro in Senato, in occasione della Festa Europea della Musica del 2016, e in Vaticano per il Giubileo dei carcerati, oltre alla partecipazione alla trasmissione di Rai 2 Stasera Casa Mika in cui si esibisce insieme alla pop star Mika nell’Ave Verum di Mozart. Nel 2019, inoltre, il Coro Papageno si è esibito per la prima volta in assoluto nella sua città, Bologna, in formazione completa al Teatro Manzoni insieme al trio del grande musicista internazionale Uri Caine.

Obiettivo: offrire ai detenuti l’opportunità di fare musica insieme, perché è esercizio all’ascolto dell’altro che è fondamento della convivenza civile; far parlare il linguaggio universale della musica, che supera le barriere del pregiudizio culturale e dell’incomunicabilità.

Mozart14 ha nominato nel 2017 Ezio Bosso testimone e ambasciatore del messaggio la musica ti cambia la vita che ispira ed è il filo conduttore di tutte le attività dell’Associazione.
www.mozart14.com

Coro Papageno foto di Giacomo Maestri