Mozart nelle pièces di Puskin: il genio, l’invidia e l’amore

59

Giovedì 4 febbraio 2021, alle 20.30, il concerto trasmesso dalla Sala dei concerti della Casa della Musica, in streaming gratuito sul canale YouTube del Conservatorio “Arrigo Boito”

PARMA – La leggenda che vuole Wolfgang Amadeus Mozart avvelenato da Antonio Salieri ha ispirato molte opere teatrali e cinematografiche: tra queste il “Mozart-Salieri” di Puskin, del 1830, e il successo cinematografico mondiale “Amadeus” di Miloš Forman, del 1984. Il tema è il punto di partenza del concerto “Mozart nelle pièces di Puskin: il genio, l’invidia e l’amore”, secondo appuntamento della stagione “I Concerti del Boito”, organizzata dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma. L’evento, in programma giovedì 4 febbraio alle 20.30, è realizzato in collaborazione con il Comune di Parma – Casa della Musica, e verrà trasmesso in streaming gratuito dalla Sala dei Concerti di Palazzo Cusani sul canale YouTube del Conservatorio “Arrigo Boito” (https://www.youtube.com/watch?v=s9HaQp4avNA&feature=youtu.be).

In realtà sembra appurato che Mozart morì per problemi renali, conseguenza di una serie di infezioni che lo funestarono dall’infanzia; ed è assai improbabile che il potente e affermato Kappellmeister Salieri potesse invidiarlo così tanto da arrivare a ucciderlo. Tuttavia Puskin venne a conoscenza della leggenda e, senza interesse per la ricostruzione storica ma stimolato dal tema del genio e dell’invidia, ne fece un testo teatrale. Il concerto alternerà letture tratte da “Mozart-Salieri” e da “Il convitato di pietra” di Puskin con l’esecuzione di arie tratte dal “Don Giovanni” e di brani cameristici di Mozart. In scena l’Ensemble Suono Condiviso del Conservatorio “Arrigo Boito”, formato da studenti e docenti dell’Istituto di Alta Formazione Artistica e Musicale parmigiano: Alessia Cavuoti (soprano), Alberta Stefani (violino), Leonardo Bartali (viola), Marcella Cambianica (clarinetto), Claudia Gori (pianoforte). Con loro gli attori Giovanni Loi e Teresa Poggiali.

La stagione “I Concerti del Boito” ha preso il via il 27 gennaio 2021 con il successo del Concerto per il Giorno della Memoria, che ha già totalizzato oltre 3.800 visualizzazioni, ed è inserita nella programmazione di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, realizzata in collaborazione con il Comune di Parma – Casa della Musica, l’Università di Parma e la Pastorale Universitaria di Parma. Per informazioni: Conservatorio di Musica “Arrigo Boito”, Strada del Conservatorio 27/a, www.conservatorio.pr.it; Casa della Musica, P. le San Francesco (43121 Parma), tel. 0521 031170, infopoint@lacasadellamusica.it.
L’appuntamento sarà visibile gratuitamente sul canale YouTube del Conservatorio (https://www.youtube.com/watch?v=s9HaQp4avNA&feature=youtu.be).