Movisport di nuovo al successo

5
MIELE-MORI

Vittoria vibrante in Valtellina per Miele-Mori

REGGIO EMILIA – Una nuova e vibrante soddisfazione è arrivata per Movisport nel fine settimana appena passato, con la conquista della vittoria alla Coppa Valtellina, 65^ edizione di una gara sempre avvincente, dalle antiche tradizioni, che quest’anno tornava valevole per la Coppa Rally di seconda zona, vinta da Simone Miele ed Eleonora Mori, con la Citroen DS3 WRC.

Tornato a guidare la sua Citroen curata dal team di famiglia, la Dream One Racing, Miele ha così vinto per la prima volta insieme ad Eleonora Mori, una gara assai tirata. I due non hanno avuto vita facile vista la concorrenza agguerrita fatta da numerosi piloti locali intenzionati al successo. Miele ha forzato i ritmi fin da subito; un piccolo errore nella Ps4 ha causato lo spegnimento della DS3 ma non ha intaccato un primato nella generale che non è mai stato messo in discussione nemmeno sabato quando un “contrattempo” in un tratto di trasferimento ha leggermente ammaccato il cofano della sua vettura. Si tratta del 22° successo in carriera per Miele, il primo al Coppa Valtellina, pronto adesso per riprendere la via “tricolore” ad Alba tra dieci giorni.

Davide Medici-Daniele De Luis hanno provato a farla da protagonisti, su una Skoda Fabia, in una gara che hanno disputato per due volte, finita con un terzo ed un quarto posto. Ed anche quest’anno la quarta moneta è stata messa in cassaforte, limitati nelle prime battute da un “lungo”, che comunque non ha offuscato una prestazione di livello. Luca Fiorenti e Giancarla Guzzi, decisi a migliorare il settimo posto del 2021 non ce l’anno fatta, ma hanno comunque firmato la top ten con la decima piazza.

Sempre al Coppa Valtellina ha preso parte anche Sara Micheletti, compagna di Miele, che con una Skoda Fabia R5 della Dream One Racing ha staccato tempi davvero interessanti chiudendo all’undicesimo posto dalla graduatoria assoluta insieme a Miriam Marchetti; questo piazzamento ha permesso loro di primeggiare nella graduatoria femminile e di aggiudicarsi il premio intitolato a Marina Bombardieri.

Presenze di “nome” al Master Show Terra dei Piloti a Talacchio-Vallefoglia, in provincia di Urbino. Gara atipica, con una formula tipo “Memorial Bettega”, valida esclusivamente per il Trofeo N5 Italia, Movisport ha avuto con essa grande soddisfazione dalla seconda posizione ottenuta da Luigi Ricci, al debutto nella serie guidando una Renault Clio N5. Una gara sempre ai vertici, quella del driver bresciano, conferma del proprio valore. Piergiorgio Bedini (Ford Fiesta N5) ha invece terminato l’impegno nelle prove di qualifica.

Infine, in terra sammarinese, al Rally Bianco Azzurro, Luca Della Rosa e Fiorenzo Pancaldi, al via con una Renault Clio gruppo A, hanno portato l’intramontabile due litri francese al secondo posto di classe.

DAL “MARCA” AL GT OPEN A SPA UN NUOVO WEEK-END DI ALTO PROFILO

Poker di partecipazioni, questo fine settimana, al Rally della Marca (Treviso), terza prova del Campionato Italiano Rally Asfalto. Occhi puntati su Ivan Ferrarotti – Massimo Bizzocchi, che dopo le strade “vista mare” dell’isola d’Elba e del Salento, salgono adesso sui monti veneti che ospitano tradizionalmente alcuni degli asfalti più celebri si sempre: il Monte Cesen o il Tomba hanno scritto pagine importanti del rallismo italiano e sono pronti ad essere decisivi anche in questa edizione.

Con una Skoda Fabia R5 Evo2, la stessa utilizzata nelle altre gare stagionali, il pilota reggiano si appresta a vivere la sfida che potrebbe essere una bella occasione per incrementare il proprio bottino di punti relativamente al trofeo Michelin, il suo principale obiettivo stagionale. Al via a Conegliano Veneto anche

Andrea Piva – Alessandro Franco e Stefano Zambon – Gabriele Romei entrambi pure loro con una Skoda Fabia, mentre Alex Ferrari – Stefano Costi saranno della partita nella numerosa schiera di Renault Clio Rally5, in lizza per l’omonimo trofeo.

Riflettori poi nella serie GT Open, dove Kevin Gilardoni e la sua Lamborghini Huracan dell’Oregon Team condivisa con Glenn van Berlo, sarà in gara a Spa Francorchamps, in Belgio, provando di nuovo l’assalto ai vertici, per proseguire il trend positivo che lo accompagna da inizio stagione.

Nel Campionato Legend Cars, vere e proprie auto da corsa rivoluzionarie nello stile e nelle caratteristiche che riproducono famosi modelli anni ’30 e ’40, all’Autodromo di Modena farà la sua seconda gara in carriera Luigi Vittorio Maselli, figlio di Andrea. Obiettivo primario il proseguire esperienza, ovviamente seguito come un’ombra dal padre.

Miele in azione