Monopattino sanzionato: circolava trasportando i due figli minori

7

Polizia Locale: le norme stradali vanno rispettate anche in materia di micromobilità elettrica

PARMA – La Polizia Locale è impegnata anche nei controlli del rispetto della normativa per chi circola in città con mezzi di  micromobilità elettrica. I monopattini sono un’ottima soluzione ecosostenibile, ma comportano particolari responsabilità durante la circolazione stradale. Le cronache giornaliere e le statistiche raccontano di numeri importanti in termini di sinistri stradali in cui sono coinvolti i monopattini elettrici che all’origine vedono, spesso, comportamenti scorretti dei loro conducenti. In Piazzale Santa Croce gli agenti della Polizia Locale hanno fermato e sanzionato il conducente di un monopattino che trasportava sul mezzo anche due figli minori:  uno posizionato davanti ed uno dietro di lui. Si ricorda che è assolutamente vietato trasportare persone o cose sui monopattini elettrici e che, solo nel mese di luglio, sono state contestate una ventina di infrazioni nei confronti di conducenti di monopattini particolarmente indisciplinati. Tra le violazioni più ricorrenti vi è proprio il trasporto di ulteriori passeggeri. Le pattuglie degli agenti proseguiranno i controlli per tutta l’estate, ed in particolare, nelle vie del Centro Storico.
“Il monopattino elettrico e la bicicletta rappresentano una scelta di mobilità eco-sostenibile, che mette in pratica attenzione e cura verso ambiente, territorio, salute e decoro urbano. Muoversi in monopattino elettrico o in bicicletta contribuisce al risparmio energetico e al proprio benessere. Questa Amministrazione continuerà ad investire nella sicurezza e nella manutenzione della rete urbana delle piste ciclabili, tuttavia questo impegno e questo investimento non raggiungeranno i traguardi auspicati se non saranno seguiti da comportamenti di guida sicura e il rispetto del codice della strada per evitare anche terribili costi sociali in termini di perdite di vite umane” vuole sottolineare l’Assessore alla Legalità e Lavori Pubblici Francesco De Vanna.