“Monjour” di Silvia Gribaudi il 3 aprile al Teatro Galli

25

RIMINI – Cosa lega artista e performer? Perché un artista si dona al suo pubblico, per generosità o per necessità di esistere? Sono alcune delle domande che hanno mosso la ricerca di Silvia Gribaudi, una tra le più apprezzate coreografa emergenti italiane, tradotte nel suo ultimo spettacolo Monjour, in scena domenica 3 aprile alle 21 sul palcoscenico del Teatro Galli. Un nuovo prestigioso appuntamento che chiude il cartellone che il Teatro riminese in questa stagione ha dedicato alla danza, grazie ad uno spettacolo che attraverso la chiave ironica che contraddistingue Gribaudi, si presenta come un “cartoon contemporaneo” fatto di corpi in carne e ossa. I corpi sono quelli di due danzatori, un clown/attore e due acrobati, impegnati in pratiche coreografiche sul rapporto tra corpo e comicità, tra disegno ed estetica nella relazione tra performer e pubblico. Qual è la loro interdipendenza? Qual è la responsabilità reciproca tra spettatore e artista?

In Monjour la regista/performer dialoga dalla platea con i cinque performers impegnati ad offrirsi in virtuosismi, destrutturando e ricostruendo le immagini che il pubblico vede e creando un virtuosismo fisico comico e coreografico.

La messa in scena, accesa dai disegni pop dall’artista Francesca Ghermandi, rende permeabili i confini tra artisti e regista, scompagina gli ordini e i ruoli, diviene un urlo che mette al centro la fragilità umana come punto di forza, la fallibilità come potere rivoluzionario, l’inaspettato come possibilità di vedere oltre ai limiti previsti. Monjour è un giorno per esistere insieme nello spaesamento. Ma cosa siamo disposti a dare per continuare ad esistere?

Monjour è parte del cartellone di E’ bal – palcoscenici per la danza contemporanea, il progetto promosso da ATER e che associa numerosi teatri e istituzioni dell’Emilia-Romagna, con l’intento di perseguire la crescita in quantità e qualità dell’offerta di danza contemporanea in regione.

Silvia Gribaudi è una coreografa attiva nelle arti performative. Dal 2004 focalizza la propria ricerca artistica sull’impatto sociale del corpo, mettendo al centro del linguaggio coreografico la comicità e la relazione tra spettatore e performer. Premio Giovane Danza D’Autore con “A corpo libero”(2009), finalista Premio UBU come migliore spettacolo di danza e finalista Premio Rete Critica con R.OSA (2017), Premio CollaborAction#4 2018-2019, finalista Premio Rete Critica 2019, Premio Danza&Danza 2019 come miglior produzione Italiana con Graces. Ha partecipato a numerosi progetti artistici di ricerca. Nel 2021 è coreografa ospite per “Danser Encore, 30 solos pour 30 danseurs” progetto per l’Opéra de Lyon ed è selezionata dal network internazionale Big Pulse Dance Alliance. I suoi spettacoli sono presenti in numerosi Festival Nazionali ed Internazionali e vengono realizzati in processi creativi al cui centro c’è il dialogo e l’incontro poetico con altri/e artisti/e, compagnie e comunità.

Francesca Ghermandi   Figlia dello scultore Quinto Ghermandi e della pittrice Romana Spinelli, dopo le prime illustrazioni e fumetti brevi crea personaggi pop e surreali. Pubblica diversi romanzi a fumetti e raccolte di disegni, tra cui i volumi di Pasticca (Einaudi, 2003), Bang! Sei Morto (Seuil, 2003), Un’estate a Tombstone (D406, 2006), Grenuord (Coconino Press, 2007), Cronache dalla palude (Coconino Press, 2010). All’attività fumettistica affianca la realizzazione di illustrazioni di libri per ragazzi, progetti d’animazione, tra cui la sigla per la 62ª Biennale Cinema di Venezia e di design. Ha esposto in Italia e all’estero (Museo dell’Illustrazione di Ferrara, Gam di Bologna, Biennale Giovani a Salonicco, Biennale d’Illustrazione di Bratislava, Festival di Angoulême) e ha ricevuto importanti riconoscimenti (tra cui “Premio Lo Straniero”, “Premio miglior autore completo” al festival di Lucca Comics e premio “Jacovitti/Lisca di Pesce” a Expocartoon a Roma).

Informazioni: www.teatrogalli.it

www.ebalemiliaromagna.com/

Ingresso: intero € 10, under 29 e tessera E’ Bal € 5

Biglietteria Teatro Galli (piazza Cavour 22, Rimini) tel. 0541 793811, dal martedì al sabato dalle 10 alle 14 e il martedì e il giovedì anche dalle 15,30 alle 17,30; e-mail biglietteriateatro@comune.rimini.it

Silvia Gribaudi
MONJOUR
con i disegni di Francesca Ghermandi
con Salvatore Cappello, Nicola Simone Cisternino, Silvia Gribaudi, Riccardo Guratti, Fabio Magnani, Timothée-Aïna Meiffren
produzione Associazione Culturale Zebra
coproduzione Torinodanza Festival / Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni, Les Halles de Schaerbeek (Bruxelles)