Molini Pivetti per la sostenibilità: progetto “Adotta un campo di grano”

3

RENAZZO (FE) – Fino al 27 maggio, oltre 800 bambini delle scuole primarie ed infanzia di Renazzo, Bondeno, Ferrara e Scortichino si cimenteranno “sul campo” con il progetto “Adotta un campo di grano”. Per 243 bambini di Renazzo si tratta della tappa finale, a chiusura del biennio, con la consegna dell’attestato da parte dell’azienda Molini Pivetti, promotrice del progetto sulla sostenibilità ambientale e la biodiversità.

Il progetto “Adotta un campo di grano” si rivolge alle scuole primarie ed infanzia con l’intento di sensibilizzare le future generazioni sul tema della sostenibilità ambientale, avvicinandole alla natura e facendo sperimentare come prendersi cura della terra.

Quattro tappe di lezioni lungo due anni di percorso che seguono i tempi della natura, dalla “semina” alla “biodiversità”, al “chicco di grano”, fino alla “farina”.

Attraverso quattro momenti esperienziali, intervallati da moduli online di formazione, i bambini si cimentano nella semina “a spaglio”, come si faceva una volta, nella setacciatura e nella creazione della farina, visionano i pani antichi carbonizzati di età romana e le riproduzioni moderne; sono inoltre coinvolti nel riconoscimento delle api (fuchi, regina, operaie, ecc.) per poter apprendere in modo pratico l’importanza degli insetti impollinatori e gli effetti dell’inquinamento.

Attività a contatto con la natura, semplici ma preziose, che fungono da stimolo per le nuove generazioni e mostrano loro l’importanza della biodiversità ma anche come le aziende possano produrre in modo sostenibile, riorientando la produzione alimentare per rigenerare la natura, con la volontà che questo valore si trasmetta alle future generazioni.

A Renazzo, dal 17 e fino al 27 maggio, il “campo di grano” di Molini Pivetti sarà un percorso educativo all’aperto: per i 583 bambini delle scuole primarie ed infanzia di Bondeno, Ferrara e Scortichino si tratterà di percorrere la seconda tappa, quella sulla biodiversità; mentre i 243 alunni di Renazzo concluderanno il progetto con la quarta lezione, alla scoperta delle farine e alla degustazione dei prodotti finali, frutto del lavoro virtuoso sulla terra. Per loro la consegna degli attestati è prevista per venerdì 27 maggio.

Ideato dall’agronomo Alessandro Zucchi di Molini Pivetti, il progetto porta avanti i punti cardine della mission: “Produrre e preservare sono le parole d’ordine, i semi che quotidianamente coltiviamo in Molini Pivetti con l’obiettivo di raccogliere frutti sempre più sani e maturi, in un’ottica di sostenibilità ma anche di stimolo e impegno verso le generazioni future. Per questo siamo particolarmente orgogliosi del progetto “Adotta un campo di grano” e lieti dell’apprezzamento che riceve dal network di scuole e Comuni coinvolti e che generosamente hanno aderito ad un progetto che oggi vede oltre 800 alunni partecipanti cui si aggiungeranno le classi del prossimo anno”, commenta il dott. Alessandro Zucchi.

Il progetto “Adotta un campo di grano” è realizzato in collaborazione con l’associazione Agen.Ter – nata dalla fusione dell’Associazione Centro Agricoltura Ambiente e del Centro di Divulgazione Agricola – che si occupa della salvaguardia del patrimonio storico-archeologico e naturale, nonché della promozione dello sviluppo economico, culturale e sociale della collettività e del territorio.

Uno speciale ringraziamento all’Azienda Agricola Bozzoli Luca per il supporto tecnico e operativo per le attività “sul campo”.

L’iniziativa si avvale anche della collaborazione di Reni Macchine, azienda specializzata nei servizi di assistenza e prova in campo, Kraft Heinz, che con il suo brand Plasmon è impegnata nei confronti della sostenibilità e del benessere dell’alimentazione dei bambini, e Macè, società del Gruppo Holding Pivetti, produttrice di linee innovative di frutta pronta al consumo, frullati, spremute e creme 100% naturali.

L’attività di “Adotta un campo di grano” riprenderà a ottobre, con l’avvio di un nuovo biennio per le scuole di Renazzo e il proseguimento di quelle in corso con le scuole di Bondeno, Ferrara e Scortichino, e per tutti coloro che fossero interessati.

Fino al 23 agosto sono aperte le adesioni al progetto che inizierà ad ottobre. Per maggiori informazioni scrivere a: marketing@pivetti.it