Modena, rinviato “Passalaparola – Festival della Lettura per Ragazzi”

27

Avrebbe dovuto svolgersi dal 6 al 10 maggio. Sarà in piazza Mazzini e alla biblioteca Delfini di Modena dal 2 al 4 ottobre. In progetto un’iniziativa in cui la scuola si racconta

MODENA – È stato rinviato al weekend dal 2 al 4 ottobre “Passalaparola – Festival della Lettura per Ragazzi”, organizzato da Csi Modena e dalla libreria Castello di Carta di Vignola, con la partecipazione del Comune di Modena e la collaborazione della biblioteca Delfini. Il festival, che si sarebbe dovuto svolgere dal 6 al 10 maggio, per le misure emergenziali contro la diffusione del Coronavirus non è annullato ma, appunto, solamente rimandato a ottobre, sempre a Modena in piazza Mazzini e alla biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103 come luoghi centrali dell’appuntamento.

“Passalaparola” da ormai dieci anni è un punto di riferimento per scuole e famiglie portando in città il meglio della letteratura per ragazzi con autori e illustratori nazionali e internazionali.

Quest’anno il festival era già iniziato in alcuni comuni della provincia e nel capoluogo. In particolare, grazie alla collaborazione con l’assessorato all’Istruzione, aveva già portato a incontri per i docenti, al via dallo scorso 30 settembre, di formazione e di approfondimento della letteratura per ragazzi, oltre che di educazione alla lettura.

“Gli eventi a cura di esperti, scrittori, illustratori, poeti, editori, si sono bruscamente interrotti a causa del ‘tempo sospeso’ che stiamo vivendo”, spiegano gli organizzatori, mentre Grazia Baracchi, assessora all’istruzione, aggiunge: “Stavamo lavorando a un appuntamento nuovo: un pomeriggio dedicato alla scuola che si racconta e si apre alla città per mostrare quanto impegno e competenze ci sono nei nostri istituti comprensivi, e anche quanto i ragazzi e le ragazze sanno essere stimolati, coinvolti e appassionati nei nostri istituti. L’idea era far nascere l’edizione zero di un Festival delle scuole modenesi dentro una programmazione culturale di alta qualità”.

Anche per questo progetto, giocoforza interrotto, l’appuntamento si ritiene solo rinviato con l’invito alle scuole a riannodare i fili appena possibile.

“Chissà che non sia l’occasione – auspica l’assessora – per raccontare alla città di una scuola modenese resiliente e resistente che, nonostante l’emergenza sanitaria, non ha rinunciato ad essere al centro di una comunità”.

Informazioni online (www.passalaparola.it).