Modena: Musei civici online, palinsesto social della settimana

25

Prosegue, dedicata questa volta all’infanzia, l’iniziativa con i fumettisti collegata alla mostra “Anni molto animati”. Pillole e video anche sul sito Unesco e storie d’Egitto

MODENA – È dedicato a bambini e bambine, di oggi e di ieri, il palinsesto di post sui social network dei Musei civici di Modena, in particolare quelli collegati alla mostra su fumetti e animazione made in Modena “Anni molto animati”.

Prosegue, infatti, anche nella seconda settimana di aprile, ancora contrassegnata dallo slogan #iorestoacasa, la pubblicazione sui social network (su Facebook e Instagram museicivicimodena) di pillole con filmati e immagini dalle mostre “Anni molto animati, Carosello Supergulp! Comix” e “Storie d’Egitto”, ma anche dal sito Unesco di piazza Grande, patrimonio dell’umanità con Duomo e Ghirlandina, e dal Parco archeologico di Montale (www.parcomontale.it e su Facebook parcomontale).

I fumetti e i cartoni che si presentano, tutti famosissimi, ci hanno fatto ridere, sognare e pensare, e ci riportano a momenti della nostra infanzia e giovinezza. Momenti piacevoli che possono aiutarci ad affrontare il presente con un sorriso in più. L’invito dei social dei Musei civici è condividere i ricordi con l’hashtag #ricordimoltoanimati.

Si parte con un autoritratto di Cesare Buffagni in arte Buffo (Modena 1968), sopra la macchina di Topolino. Buffagni, dopo la formazione nello studio di Massimo Bonfatti (Bonfa), ha disegnato per anni Cattivik e oggi si divide tra fumetto e teatro.

Mercoledì 8 aprile vanno online sui social dei Musei post dedicati al Sito Unesco. Nell’ambito della campagna di condivisione dei valori del Sito “Io sono Patrimonio dell’Umanità”, sono in programma pillole video, curiosità e approfondimenti sulla Ghirlandina, la cattedrale e la piazza ripercorrendo le tappe più salienti della storia di Modena. Sul sito www.unesco.modena.it anche la visita virtuale a Duomo e Torre.

Proseguono le “Storie d’Egitto” alla riscoperta della raccolta egiziana dei musei civici con immagini e contenuti fino ad ora esclusivamente disponibili nella mostra allestita fino al 7 giugno 2020, non accessibile al momento.

Giovedì 9 aprile sarà la volta di una vignetta di Scapinelli in arte Scap (Modena 1926-1999), già collaboratore di Paul Campani alla Paul film, e poi autore indipendente, grafico e pittore. Nico e Cati, pubblicati negli anni Sessanta sul settimanale per ragazzi “Lo scolaro”, richiamano i Peanuts negli anni in cui in Italia inizia a pubblicare Linus, di cui parlava anche Umberto Eco e si leggeva nelle università.

Sabato 11 aprile sarà la volta di Winnie the Pooh disegnato da Andrea Greppi (Vercelli 1970) e Maria Claudia Di Genova (Modena 1972), entrambi “Senior Artist Disney” diplomati all’Accademia Disney, condividono uno studio a Modena dal 1998 e la loro attività è rivolta a case editrici e di produzione internazionali.

Il Parco della Terramara di Montale prosegue nel condividere focus sulle attività sperimentali di consueto presentate al pubblico durante le giornate di apertura.

Informazioni online sul sito dei Musei civici (www.museicivici.modena.it).