Modena: Motor Valley Fest

22

Terza edizione della rassegna diffusa dedicata ai motori che si svolgerà da giovedì 1 a domenica 4 luglio in 31 location

MODENA – Un’area, il Novi Sad, pronto a diventare una pista per i bolidi e il centro storico che, mentre gli allestimenti sono in corso di ultimazione, si appresta a essere “vestito” per accogliere le eccellenze mondiali a due e quattro ruote. Motor Valley Fest, il festival diffuso dedicato alla terra dei motori, si svolgerà a Modena da giovedì 1 a domenica 4 luglio, la città si fa bella per ospitare la terza edizione della kermesse: dopo l’appuntamento dell’anno scorso organizzato in streaming a causa del Covid, infatti, quest’anno la manifestazione torna anche in presenza, naturalmente nel rispetto delle misure anti-contagio, consentendo a tanti appassionati di ammirare le supercar e di partecipare alle numerose iniziative inserite nel programma (approfondimenti online sul sito web www.motorvalley.it/motorvalleyfest).

Il punto sugli interventi in città in vista della kermesse è stato fatto in un sopralluogo con la stampa al Novi Sad nella mattinata di martedì 29 giugno alla presenza del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, dell’assessora a Turismo e promozione della città Ludovica Carla Ferrari, del direttore di Apt servizi Emanuele Burioni, del presidente di Fondazione di Modena Paolo Cavicchioli e del presidente di Aci Modena Vincenzo Credi.

“La rassegna – ha affermato Muzzarelli – potrà confermare per Modena il ruolo il ‘capitale’ di questo settore, un primato assicurato dall’eccezionale qualità dei veicoli che nascono in aziende del territorio come Ferrari, Maserati, Ducati, Lamborghini, Pagani, Dallara ed Energica. Si tratta di case automobilistiche e motoristiche di statura mondiale che investono nella ricerca, nell’innovazione e nello sviluppo di tecnologie sostenibili. Rappresentano un volano per l’economia locale, per l’occupazione, per il futuro del territorio e di cui non vediamo l’ora di ammirarne i ‘capolavori’ in città durante il Motor Valley Fest”. L’evento, ha aggiunto il sindaco, “potrà dunque rafforzare le sinergie alla base di tante storie di successo condiviso, anche con l’obiettivo di continuare a generare valore per il territorio”, senza dimenticare che occorrerà viverlo in sicurezza: “Sarà importante da parte di tutti rispettare le misure sanitarie, consentendo al territorio di rimanere in zona bianca”.

Durante l’incontro al Novi Sad sono state illustrate le caratteristiche del nuovo circuito cittadino temporaneo certificato “Aci sport”, denominato “Arena Motor Valley”, su cui durante la manifestazione sfrecceranno appunto le auto per partecipare a una vera e propria gara; a differenza dell’edizione del 2019, quando il contesto era quello di un’esibizione, nelle giornate di sabato e domenica i veicoli non rimarranno soltanto all’interno dell’anello ma potranno uscire sulla pubblica via, secondo un percorso prestabilito, proseguendo la corsa a fini competitivi in un tratto di viale Monte Kosica in direzione della stazione delle autocorriere e rientrando poi nell’area del Novi Sad, per concludere infine un circuito che si sviluppa lungo circa 1,55 chilometri. All’area potranno accedere circa 3mila spettatori distribuiti tra la tribuna storica e le tre nuove tribune temporanee attivate per l’occasione, oltre a uno spazio per le persone con disabilità. E molti di più saranno i cittadini e i visitatori che potranno “vivere” il Motor Valley Fest nei quattro giorni di appuntamenti, con le principali piazze cittadine che diventeranno palcoscenici esclusivi per i veicoli e teatri per le iniziative pensate per il pubblico; in particolare, su 31 punti di interesse, 22 sono dislocati nel centro storico, che sarà “vestito” dal Motor Volley Fest con elementi grafici in alta qualità a basso impatto ambientale. È previsto anche il collocamento di un maxischermo in largo Sant’Agostino su cui saranno trasmesse le immagini delle auto in pista, a partire da quelle che sfrecceranno al Novi Sad. Informazioni online sul sito della manifestazione e sul portale www.visitmodena.it.