Modena: manutenzione strade, si parte da corso Canalchiaro

40

Lunedì 22 giugno al via lavori di riqualificazione su diverse strade del territorio comunale. In partenza anche interventi nelle vie Campobasso e Guarini

MODENA – In corso Canalchiaro, nel tratto tra corso Duomo e via Bonacorsa, torneranno presto alla luce i ciottoli ora coperti dall’asfalto. Verranno infatti recuperati e riposizionati in due fasce laterali, contornati da lastricato di selce, mentre la parte centrale sarà risanata con uno strato di misto stabilizzato, binder e tappeto.

Prende il via da qui il piano di riqualificazione di tratti di strade, marciapiedi, portici con abbattimento di barriere architettoniche e di manutenzione straordinaria di caditoie, pozzetti e lastre in programma un po’ in tutto il territorio del Comune di Modena. In particolare, l’intervento in corso Canalchiaro prenderà il via lunedì 22 giugno e proseguirà fino al 3 agosto, comportando per l’intero periodo la sospensione della circolazione nel tratto interessato dai lavori.

Oltre a quella in corso Canalchiaro, partirà a breve, la manutenzione stradale anche in via Campobasso, dove è prevista la riasfaltatura, e in via Guarini, dove l’intervento tra via della Pace e via Venturi prevede anche il rifacimento dei marciapiedi.

Gli interventi del piano di manutenzione, del valore complessivo di 550 mila euro, saranno effettuati nell’arco di diversi mesi dall’impresa Biolchini Costruzioni srl di Sestola, che si è aggiudicata l’appalto. I lavori come obiettivo la riqualificazione di alcuni tratti di strade e il risanamento di una serie di vie per garantirne la sicurezza e la conformità con il Codice della strada. Riguardano strade marciapiedi e ciclabili, con fresature, nuovi manti di usura, messe in quota e all’occorrenza nuovi pozzetti, caditoie e tubazioni di scolo con la contemporanea eliminazione delle barriere architettoniche presenti.

In centro storico, una volta conclusi in corso Canalchiaro, i lavori proseguiranno nelle vie Canalino e San Giacomo, dove sono previsti analoghi interventi di riqualificazione stradale. In particolare, nel tratto di via Canalino tra l’incrocio con via Mondatora e quello con via dei Servi, per agevolare la percorrenza del trasporto veicolare e del transito ciclabile, sarà realizzata una pavimentazione in lastricato di selce nella fascia centrale e di ciottoli di fiume recuperati nelle fasce laterali. In via San Giacomo sarà riqualificato il tratto tra l’incrocio con via Ruggera e l’incrocio con via Stella e, anche in questo caso, nella parte centrale sarà posata una pavimentazione in lastricato di selce e ai lati ciottoli di fiume recuperati. In occasione degli interventi saranno anche rifatti tutti gli allacciamenti elettrici a cura di Hera, rinnovate le tubazioni delle reti fognarie e riposizionate le caditoie di raccolta delle acque piovane. In centro storico sono inoltre previsti altri interventi come la posa di polvere di frantoio per consolidare la pavimentazione in alcuni tratti di strade in cubetti di pietra: via Emilia centro, via Farini, via Blasia, via Falloppia e via Battisti. È inoltre prevista la sistemazione di lastre, ciottoli e cubetti, oltre ad altre opere varie.

Nel Quartiere 2 è previsto un intervento di riqualificazione del marciapiede in via Gramsci tra il civico 193 e il 211, oltre ad altre opere varie.

Nel Quartiere 3 saranno oggetto di riasfaltatura via Gherbella nel tratto tra via Paganine e stradello San Lorenzo, via Mattarella tra via Arezzo e via Casalegno, oltre ad altre opere varie.

Nel Quartiere 4 sono previsti interventi in stradello Orsi (sistemazione di un tratto dissestato), in via Preti Partigiani nel tratto da via Pannunzio a via Pomposiana, in via Pomposiana nel tratto tra via Emilia ovest e via degli Aironi, in via Villanova tra le vie Forghieri e Chiesa (riasfaltatura e ripristino di dossi di rallentamento), in via Notari (con la riqualificazione del tratto di sottostrada dal civico 115 al 125), in piazza Guido Rossa (sistemazione della pavimentazione sollevata da radici) e al parco Londrina (sistemazione dei percorsi pedonali transennati), oltre ad altre opere varie.