Modena, in Consiglio commissione Covid e nove interrogazioni

39

Nella seduta di giovedì 4 giugno, in Municipio e in videoconferenza, sindaco e assessori rispondono, tra le altre, su progetto Sant’Agostino e rivolta nel carcere

MODENA – L’istituzione della commissione “Covid-19”, con funzione di supporto all’azione dell’amministrazione per affrontare la crisi sanitaria, economica e sociale causata dal Covid-19, è il tema della delibera in discussione nella seduta del Consiglio comunale di giovedì 4 giugno che prevede anche la risposta a nove interrogazioni.

L’assemblea si svolgerà nella sala consiliare del Municipio e in collegamento video con i consiglieri, per rispettare le prescrizioni sulla distanza interpersonale. Il pubblico potrà seguire la seduta in streaming nella sezione dedicata del sito istituzionale del Comune (www.comune.modena.it/il-governo-della-citta).

L’appuntamento è alle 14.30 per l’avvio dei lavori e all’aula avranno accesso solo alcuni consiglieri, mentre tutti gli altri saranno collegati attraverso i canali digitali, predisposti anche in ambienti diversi del Palazzo comunale.

La seduta sarà dedicata principalmente alla trattazione delle interrogazioni a partire da quella sulla situazione del progetto ex Sant’Agostino (Movimento 5 stelle). Seguiranno le interrogazioni sulla rivolta e sull’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 nella casa circondariale di Sant’Anna (Sinistra per Modena); sulla Cra Madonnina (Pd) e sui tagli al Fondo di solidarietà comunale (Lega Modena). In programma, quindi, due interrogazioni sul lavoro agile nella Pubblica amministrazione (una di Sinistra per Modena e una del Pd), e altre tre su “Interventi di tutela ambientale e rispetto delle regole” (M5s), sullo stato di attuazione dell’ordine del giorno per la costruzione della scuola dell’infanzia a Villanova (Pd), sulle “Misure per la soluzione della situazione di degrado, spaccio e bullismo in largo San Giorgio, via Campanella e via Fonteraso” (Forza Italia).