“Modena Comune”: “Pnrr significa rigenerazione”

51

All’interno spazio anche all’attività dell’Informagiovani e al Pug, mentre il Qr in copertina rimanda alla rassegna di burattini di “Tirellando”. Il mensile disponibile sul web

MODENA – “Pnrr significa rigenerazione” è il titolo di copertina del numero di febbraio di “Modena Comune”, il mensile dell’Amministrazione, che dedica l’immagine principale al Distretto per l’accelerazione e lo sviluppo della tecnologia (Dast) che nascerà nelle ex Fonderie, uno dei progetti al centro del programma “Next generation Modena” finanziato dai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Inoltre, nel periodico in distribuzione in questi giorni, già online e leggibile sul sito web del Comune in sala stampa (www.comune.modena.it/salastampa), ampio spazio è riservato ai nuovi servizi dell’Informagiovani 4.0 e all’assunzione del Piano urbanistico generale (Pug) in Consiglio comunale. Sempre in copertina è presente un codice Qr, attivabile inquadrandolo con smartphone e tablet, che rimanda al programma degli spettacoli di burattini inclusi nella rassegna “Tirellando” che affianca la mostra in corso su Umberto Tirelli.

Tra i vari argomenti affrontati dal mensile, i focus sull’infopoint anti-sfratti che sarà attivato in Tribunale e il punto sulle nuove misure contro la diffusione del Coronavirus, in vigore dall’1 febbraio; le disposizioni prevedono il possesso del Green pass per accedere a numerosi uffici e servizi, come, per esempio, le Poste.

Nelle pagine di Cultura si approfondisce la programmazione di febbraio al teatro Storchi e si presenta il concerto in omaggio a Mirella Freni a due anni dalla scomparsa; inoltre, si anticipa il progetto che riguarda Palazzo Solmi, futura “casa delle maschere” e prossima sede della Società del Sandrone e del Festival filosofia.

Infine, nelle pagine dedicate all’attività del Consiglio comunale si parla anche del conferimento della cittadinanza onoraria di Modena a Mauro Forghieri e dell’ampliamento dello stabilimento aziendale di Italpizza.