Modena, a lezione di Europa anche da casa

Si spostano on line gli itinerari didattici del Centro Europe Direct di Modena, erano oltre 4 mila gli studenti iscritti. Su Skype le consulenze per insegnanti e giovani

MODENA – Gli studenti iscritti agli itinerari didattici sull’Europa al momento della chiusura delle scuole avevano già superato quota 4 mila, con 166 classi di superiori e medie, con oltre 300 docenti. Per molti di loro l’appuntamento sarebbe stato in programma in queste settimane e ora l’obiettivo è non perdere questa opportunità di approfondire quali sono valori, obiettivi e diritti dell’Unione europea; come funzionano e che competenze hanno i diversi organismi; quali conseguenze porterà la Brexit e quali le opportunità di mobilità per studio, lavoro e volontariato, ovviamente per quando sarà superata l’emergenza.

Il Centro Europa Direct del Comune di Modena, infatti, che necessariamente ha sospeso l’attività nella Galleria Europa di piazza Grande, offre ora alle scuole la possibilità di realizzare gli itinerari didattici anche on line, utilizzando “Classroom”, il servizio web gratuito per scuole e università.

La sperimentazione del modulo didattico in line è rivolta prioritariamente alle classi che erano già iscritte agli itinerari didattici annullati, e consente di generare un codice per ciascun istituto. Il modulo didattico on line propone diversi argomenti, per ognuno dei quali è previsto un video introduttivo, pubblicazioni di approfondimento e video con materiale ufficiale delle istituzioni europee, un quiz da svolgere on line per consolidare le informazioni apprese.

Si spostano su Skype, invece, i servizi di informazione e orientamento rivolti agli insegnanti e ai giovani come Help desk scuola Erasmus + e Help desk giovani. Per informazioni: europedirect@comune.modena.it.

Con Help desk scuola Erasmus + gli insegnanti possono avvalersi di esperti come sostegno alla costruzione di progetti candidabili ai finanziamenti europei, dalla guida nella compilazione del formulario di candidatura, fino all’orientamento nella ricerca dei partner internazionali con verifica di fattibilità del progetto. Il servizio a distanza è rivolto in particolare gli insegnanti che hanno partecipato al “Corso in Tecniche di progettazione” e che intendono presentare la candidatura di progetti “Erasmus+ KA2 – Istruzione scolastica” con scadenza 24 marzo.

Con Help desk giovani, invece, gli esperti sono a disposizione di chi vuole valutare e programmare un’esperienza di studio, volontariato, formazione o lavoro all’estero. L’attività di orientamento riguarda i principali programmi europei di mobilità a sostegno del volontariato, della formazione e del lavoro e l’accompagnamento all’utilizzo delle relative piattaforme di partecipazione. È possibile, inoltre, approfondire le modalità di ricerca di lavoro all’estero e le opportunità di lavoro e formazione offerte dalle istituzioni dell’Unione europea e dalle principali organizzazioni internazionali.