“M’illumino di meno”, gli studenti al centro della campagna a favore dell’ambiente (FOTO)

11
Assessora Lucchi con due studenti

Il Comune di Cesena aderisce all’iniziativa di Foodinsider coinvolgendo le mense scolastiche

CESENA – Amici dell’ambiente. In occasione della campagna “M’illumino di meno”, che si celebra venerdì 11 marzo nell’ambito della Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili,  l’Amministrazione comunale di Cesena promuove una serie di iniziative rivolte al mondo della scuola e ai giovanissimi con lo scopo di valorizzare il ruolo delle piante e della mobilità sostenibile nella riduzione dell’inquinamento atmosferico. Il silenzio energetico simbolico, quel semplice gesto di spegnimento della luce che decine di migliaia di individui, istituzioni, associazioni, negozi hanno messo in pratica in questi diciotto anni di campagna, è stato accompagnato negli ultimi anni da altre azioni che contribuiscono a una radicale transizione energetica. Tra queste, nell’edizione “della maturità”, la campagna 2022 mette al centro il ruolo propositivo e trasformativo della bicicletta e delle piante, perché entrambe hanno dimostrato di poter concretamente migliorare l’esistente.

“Anche quest’anno – commenta l’Assessora alla Sostenibilità ambientale  Francesca Lucchi – aderiamo alla campagna ideata e promossa dalla trasmissione radiofonica ‘Caterpillar’ di Rai Radio 2 con Rai per il Sociale rivolgendoci principalmente alle famiglie e al mondo della scuola chiedendo agli studenti di affiancarci in questa azione che coinvolge tutta la nostra comunità con particolare riferimento al futuro. ‘M’illumino di meno’ ci offre l’occasione di intraprendere ulteriormente pratiche educative virtuose: è questo, ad esempio, il caso della scuola media di Viale della Resistenza, che da anni mette al centro della sua offerta formativa i temi della sostenibilità, in sinergia con i progetti e obiettivi promossi dalla nostra Amministrazione. Inoltre, coinvolgendo le mense dei nidi, delle scuole d’infanzia e delle primarie ma anche tutta la ristorazione collettiva, aderiamo alla campagna lanciata da Foodinsider Osservatorio sulle mense scolastiche con l’obiettivo di promuovere il consumo di cibo con impronta carbonica più bassa”.

Nello specifico, nell’ambito della settimana dal 7 all’11 marzo, che culmina con l’iniziativa di Caterpillar M’illumino di meno(scelta per affiancare alla riduzione di consumo di elettricità anche la riduzione di emissioni di CO2 nell’atmosfera causate dal sistema alimentare), giovedì 10 e venerdì 11 marzo i bambini e le bambine delle mense scolastiche della città (1120 pasti alle primarie e 2400 pasti tra nidi e infanzia) potranno gustare un pranzo eco-sostenibile (crudité di verdure di stagione miste, pasta o altro cereale con sugo di verdura, polpettone/polpette di legumi in umido).

Venerdì 11 marzo, dalle 11 alle 13, invece un gruppo di studenti della scuola media di Viale della Resistenza spegneranno la luce della loro aula e si trasferiranno nell’area della ciclofficina scolastica, realizzata grazie al progetto #Cambiamomarcia, prendendo parte alle attività pratiche e manuali coordinate dell’esperto di Giorgio Righi della ditta Bad School di Cesena. Un gruppo di studenti si dedicherà al recupero e risistemazione di alcune bici vecchie e rotte donate alla Scuola dalla Polizia Locale, in un’ottica di riuso e riciclo, valori fondanti dell’economia circolare; un secondo gruppo parteciperà a un laboratorio meccanico, trasformando in modo semplice la dinamo di due bici in un sistema per produrre energia utile a ricaricare un cellulare.