Metromare: EquiCity is coming

5
Metromare PMR Moab Nuovi Mezzi

Da domani in servizio i nuovi mezzi full electric: Metromare Green e Metromare People

RIMINI – Il Metromare da domani entrerà in servizio con la configurazione definitiva ed è pronto a giocare fino in fondo il suo ruolo di infrastruttura fondamentale per il ridisegno del sistema della mobilità sul territorio. Con il collaudo e l’entrata in servizio dei nuovi mezzi full electric, giunge a termine un percorso avviato a novembre 2019, che sin qui ha visto l’utilizzo di mezzi tradizionali che la scorsa estate hanno movimentato oltre 220.000 passeggeri.

Se la configurazione arriva a termine ora, i vantaggi garantiti dal Metromare sono noti e già sperimentati: risparmi ambientali, tempi certi negli spostamenti e un salto in avanti della loro qualità e sicurezza. Il servizio ha l’approvazione generale dell’utenza che ha goduto di un considerevole taglio dei tempi di spostamento sull’analogo percorso effettuato con altri mezzi.

L’entrata in servizio dei nuovi mezzi festeggia anche i 100 anni dal debutto sul territorio della mobilità elettrica. E anche in questo caso, con un primato. Nel 1921 solo Milano, in Italia, poteva vantare analoga soluzione per lo spostamento delle persone. Ora, 100 anni dopo il primo mezzo elettrico, debutta il Bus Rapid Transit, il Metromare, prima esperienza italiana di filosnodato full electric su corsia dedicata. I nuovi Equicity debuttano durante lo svolgimento di Ecomondo, il grande salone della green economy organizzata da IEG e in corso a Rimini.

Giovedì 28, dalle 9.30 in Sala Mimosa, si parlerà di mobilità nel corso di una tavola rotonda a cui interverranno il Presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi, l’Assessore alla Mobilità di Rimini Roberta Frisoni, il Presidente di PMR Stefano Giannini, il Presidente di Start Romagna Roberto Sacchetti, il dirigente di PMR Roberto D’Andrea e Calogero Taibi di Kiepe Electric Italia. Moderatore Alberto Rossini, funzionario della Provincia di Rimini.

Il Metromare però non si ferma qui, ma si avvia verso nuovi sviluppi: il prolungamento fino al quartiere fieristico è già finanziato e si aggiungerà a quello garantito dai bus e dai treni; l’ulteriore prolungamento fino a Santarcangelo sta per avviare la fase di candidatura al finanziamento; è in programma verso nord anche la deviazione dalla zona Celle fino al polo scolastico di Viserba; è in elaborazione il progetto di collegamento fra Misano e Cattolica, in attesa di poter definire anche l’anello di congiunzione a Riccione.

I NUOVI MEZZI DA DOMANI IN SERVIZIO

Da domani, con la gestione del servizio affidata a Start Romagna, entreranno in servizio quattro mezzi elettrificati, due Metromare Green e due Metromare People. Il primo ha una livrea ispirata alla sostenibilità, coi mezzi che producono zero emissioni di CO2 anche nei loro spostamenti al di fuori della corsia protetta. Il secondo richiama all’inclusività, visto che un mezzo del trasporto pubblico riunisce donne e uomini di ogni età e di ogni provenienza, dagli studenti ai lavoratori, fino ai turisti.

Altri due mezzi elettrificati già disponibili fungeranno da riserva, mentre a breve la flotta degli Equicity sarà completa.

 La particolarità del Metromare, che lo rende un unicum in Europa, è la contemporanea presenza di vari elementi: la corsia dedicata per i bus, la trazione elettrica, la gestione programmata della circolazione e delle fermate. Il sistema BRT, Bus Rapid Transit, trova applicazione per lo più in Asia o in Sudamerica.

RIEPILOGO SULL’ORGANIZZAZIONE DEL METROMARE

Il Metromare è attivo ogni giorno, festivi compresi. Da Rimini la prima corsa parte alle 5.30 (6.30 nei festivi) e l’ultima alle 00.00. Da Riccione la prima corsa parte alle 5.26 (6.26 nei festivi) e l’ultima alle 00.24.

Il mezzo compie l’intero percorso in circa 23 minuti. Gli orari dei servizi sono pubblicati sul sito www.startromagna.it nella sezione dedicata a percorsi e orari. Sul sito web, nella sezione Metromare (http://metromare.startromagna.it./) è possibile anche verificare le partenze in tempo reale.

Sono 136 al giorno le corse effettuate, 68 da Rimini e altrettante da Riccione.

La capienza a bordo dei nuovi mezzi è di 142 posti, attualmente ridotti a 113 nel rispetto dell’80 per cento previsto dalla normativa anti-Covid.

Grazie alla protezione del posto guida i nuovi mezzi ExquiCity18T consentono la piena funzionalità delle porte, regolate in ingresso ed uscita secondo la vigente normativa.

Si stanno organizzando le procedure per consentire il trasporto di biciclette a bordo.

IL METROMARE È UN CONDENSATO DI TECNOLOGIA

I veicoli ExquiCity18T sono stati realizzati dall’A.T.I. composta dalla ditta belga Van Hool e tedesca Kiepe Electric GmbH; è un mezzo a due casse (lunghezza 18,60 m), di larghezza 2,55 m, a pianale ribassato in modo tale da costituire in fermata un unico piano con le banchine.

Il veicolo è inoltre equipaggiato con un sistema di ausilio all’esercizio realizzato da Project Automation Spa, ditta avente sede a Monza con lunga esperienza su impianti tramviari in Italia ed all’estero. costituito da apparati elettronici di bordo in grado di interfacciarsi con le installazioni a terra per garantire la regolarità e la sicurezza dell’esercizio nelle tratte a singola via di corsa.

A bordo, i monitor comunicano in audio e video, grazie ad una grafica dinamica, la situazione del viaggio e le fermate a seguire, oltre ad informazioni di carattere generale, di attenzione alle norme Covid o commerciali.

L’impianto di trazione elettrica di tipo filoviario è il motore del sistema, la cui realizzazione è stata eseguita a cura di Colas Rail Italia, filiale italiana della multinazionale francese,

BIGLIETTERIA

Sul Metromare è stato installato il sistema StarTap che permette il pagamento a bordo con carte bancarie anche virtualizzate in smartwatch o smartphone, accostandoli semplicemente al lettore per effettuare il ‘tap’ (lo stesso vale per smartwatch o smartphone nel caso di carte virtualizzate). È un sistema di pagamento già conosciuto dalla clientela e che da cinque mesi va diffondendosi su tutti i bus di Start Romagna in circolazione. Informazioni sono disponibili sul sito di Start Romagna, dove è inserita anche una pagina dedicata alle FAQ, in continuo aggiornamento (https://www.startromagna.it/startap-sistema-emv/).

A bordo sono presenti anche le tradizionali emettitrici e ai due capolinea ne sono disponibili anche per l’emissione dei titoli di viaggio pagabili con carte di credito.

I titoli di viaggio sono in vendita anche nei bar, edicole, tabaccherie e altre attività commerciali che espongono il contrassegno BUS TICKETS (tutte le rivendite sono indicate sul sito www.startromagna.it).

Si possono fare acquisti online con le app dedicate: Drop Ticket, My Cicero, Muver, Roger

I COSTI DEI BIGLIETTI (tutte le info sul sito www.startromagna.it)

Il costo del biglietto per il Metromare è assimilato alle tariffe dei servizi di trasporto pubblico locale, quindi definite dalle zone tariffarie attraversate. Non cambia nulla rispetto a quanto avvenuto finora: il percorso completo Rimini-Riccione (due zone) costa 2,10 €, vale 75 minuti ed è utilizzabile sulle linee nell’ambito di validità zonale; se il viaggio avviene nell’area urbana di Rimini (Stazione di Rimini-Miramare Airport), il biglietto costa 1,50 € (75 minuti); se il viaggio avviene nell’area urbana di Riccione (Riccione Station-Miramare Station) il costo è 1,30 € (validità 60 minuti). Sui mezzi sono però presenti emettitrici dalle quali è possibile acquistare i titoli di viaggio con un sovrapprezzo.

SICUREZZA

Le fermate del Metromare sono controllate da un sistema di videosorveglianza con 98 telecamere, anche sei nelle singole stazioni; telecamere sono presenti anche a bordo dei mezzi. Il controllo generale viene assicurato dalla centrale operativa disposta sul territorio e sempre presidiata sia per il controllo del servizio che delle telecamere di sicurezza.

L’impianto sonoro lungo il percorso, oltre alle informazioni sul trasporto, sistematicamente invita la clientela alla scrupolosa attenzione sull’osservazione delle precauzioni anti Covid. La responsabilità dei comportamenti a bordo è del cliente, l’autista è in collegamento costante con la centrale operativa che monitora le telecamere in dialogo costante con le forze dell’ordine. In caso di criticità nel comportamento a bordo, l’autista ha il potere di interrompere il servizio.

NORME ANTI COVID, LE INFORMAZIONI PER L’UTILIZZO DEL METROMARE

Sul Metromare valgono le disposizioni che le normative nazionali e regionali hanno introdotto per il contrasto del contagio da Covid-19.

I bus vengono sanificati ogni giorno e sette bollini colorati diversamente ne certificano l’avvenuta quotidiana operazione. E’ obbligatorio l’uso della mascherina a bordo dei bus e consigliato alle fermate in attesa del loro arrivo.

L’impianto sonoro lungo il percorso, oltre alle informazioni sul trasporto, sistematicamente inviterà la clientela alla scrupolosa attenzione sull’osservazione delle precauzioni anti Covid.