Max e Laila Guerrieri di Pace

16

RIMINI – Max e Laila Guerrieri di Pace è l’ultimo romanzo dell’autrice riminese Giovanna Foschi.

Si tratta di un romanzo ambientato a Rimini, il cui fulcro è il legame tra Laila giovane donna e Max un cane, razza Rottweiler.

Il romanzo è ricco tematiche attuali: l’abbandono dei cani, la demonizzazione di alcune razze canine, come appunto quella citata, il mondo delle associazioni animaliste che spesso ‘predicano bene ma razzolano male’ e ovviamente la realtà dei canili.

Le mille avversità che questa ‘strana coppia’ deve affrontare sono quelle di ciascuno di noi: lavoro, casa e amore.

Lo stile fresco e innovativo con cui è raccontata questa storia la rende più simile ad una fiaba, ma con tante morali, anche grazie al coraggio dell’autrice nel denunciare una realtà sommersa; il coraggio dell’autrice è anche il coraggio di Laila, che non si arrende davanti alla avversità della vita e trova il modo di superarle fino al raggiungimento della felicità.

Il libro ha la prefazione della dott.ssa Marina Salmoiraghi autrice di alcuni libri sul Rottweiler.

Giovanna svolge da alcuni anni volontariato presso il Canile Municipale della sua città, e molte situazioni riportate nel romanzo hanno un fondo di verità.