Maltempo. Continua la verifica dei danni dopo l’intensa ondata temporalesca di ieri

24

Centinaia gli interventi dei Vigili del Fuoco e personale della Protezione civile regionale in allerta fino a questa mattina

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Alberi abbattuti, edifici scoperchiati, principi d’incendio innescati dai fulmini, alcuni black out dovuti a danni alle linee a causa del vento e delle piante cadute, centinaia di interventi dei Vigili del Fuoco e personale della Protezione civile regionale in allerta fino a questa mattina.

È quanto ha lasciato dietro di sé l’intensa ma breve ondata temporalesca con forti raffiche di vento, grandine, nubifragi e anche una tromba d’aria nel piacentino, che ieri sera ha sferzato la parte occidentale dell’Emilia-Romagna, in particolare da Piacenza a Bologna.

In un quadro dove la situazione sta lentamente tornando alla normalità è in corso la quantificazione dei danni. Alcuni interventi da parte dei Vigili del Fuoco sono stati ultimati solo nella mattinata di oggi.

La situazione più grave a Besenzone, in provincia di Piacenza, dove un uomo è stato travolto dal crollo di un muro all’interno di un’azienda agricola, perdendo la vita. Qualche ferito in zona fiera nella città di Piacenza. Rallentamenti si sono registrati sulle linee ferroviarie tra Milano e Bologna.

Il dettaglio della situazione
Nel piacentino le piogge e la grandine non sono stati rilevanti, ma i veri danni sono stati causati dal forte vento che ha anticipato le precipitazioni e spazzato la pianura. La maggior parte degli interventi ha riguardato la caduta di alberi su viabilità stradale e ferroviaria, nonché su linee elettriche. Ancora problemi legati alla manutenzione degli alberi vicino alle linee elettriche. Non si segnalano danni rilevanti a strutture pubbliche fatto salvo quelli dell’Ospedale di Fiorenzuola dove si sono staccate delle coperture in lamiera ma non è compromessa la funzionalità del nosocomio: nella stessa località in via precauzionale è stato interdetto l’utilizzo della palestra comunale.

Nel parmense a Borgo Val Tidone una persona rimasta intrappolata tra le macerie della sua casa per un crollo: illesa, è stata salvata dei Vigili del fuoco.

Nel reggiano sono state attivate nel comune di Correggio e Poviglio squadre di volontari per cadute di alberi: segnalato il danneggiamento di un campo sportivo in comune di Sant’Ilario d’Enza.

Nel bolognese la maggior parte degli interventi riguardano la caduta di alberi a Bologna, Casalecchio di Reno, Zola Predosa, Calderara di Reno e San Giovanni in Persiceto: a questi si aggiungono i danni causati dalla intensa grandinata nel comune di Castelmaggiore.

Nel modenese cadute di alberi nella bassa pianura modenese, in particolare a Mirandola.