Maltempo. Allerta arancione, lunedì 24 giugno, per criticità idraulica, frane e temporali

110

Attese precipitazioni più abbondanti nell’area centrale della regione. Centro operativo regionale attivo h24

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Scatterà alla mezzanotte di oggi lo stato di allerta arancione per temporali, frane e piene dei corsi d’acqua. L’allerta riguarda quindi l’intera giornata di domani, lunedì 24 giugno.

Sono attese piogge persistenti sul territorio dell’Emilia-Romagna che si intensificheranno prima sulla fascia di pianura lungo il Po; poi, si estenderanno e si faranno più abbondanti in particolare tra le province di Bologna, Reggio Emilia, Modena e Parma: nell’arco delle 24 ore sono attesi tra i 30 i 45 millimetri di pioggia, con picchi puntuali superiori, fino a 80-100 millimetri.

Saranno possibili diffusi fenomeni di ruscellamento, frane su versanti fragili e rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici con possibile occupazione delle zone di espansione dei corsi d’acqua montani del settore centrale della Regione e superamenti di soglia 2, in particolare per gli affluenti del Reno. Per tutti gli altri corsi d’acqua regionali, invece, si prevede la possibilità di superamento della soglia 1.

Nella prima parte della giornata, le piogge saranno associate a fenomeni temporaleschi anche di forte intensità, specie sul settore centro-orientale e sulle aree appenniniche..

Non si escludono inoltre limitati fenomeni di erosione della spiaggia per l’innalzamento del moto ondoso, che potrà raggiungere i 2 metri di altezza.

L’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, in stretto raccordo con Arpae E-R, seguirà l’evoluzione della situazione e il Centro operativo regionale resterà aperto h24. Sono già state predisposte tutte le azioni di presidio del territorio.

Si raccomanda di consultare l’Allerta e gli scenari di riferimento sulla seguente piattaforma web: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it.

Aggiornamenti costanti anche sulla pagina Twitter e sul canale Telegram @AllertaMeteoER che ogni cittadino è invitato a seguire.