LUOGHI DELL’ANIMA: serata dei premi, conclusa con un conceRto di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura,

9
da sin. Andrea Guerra con i premiati Lina Siciliano Pierfrancesco Bigazzi Dario Albertini Elisa Dondi

SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN) – Il presidente Andrea Guerra, a chiusura della terza edizione di LUOGHI DELL’ANIMA- Italian Film Fest: “Siamo felici di avere portato a termine questa edizione con numeri importanti grazie alla partecipazione e supporto di celebrità, ospiti, amici e istituzioni. Un’edizione che dopo quella difficile di semi-lockdown dell’anno scorso, rappresentava una scommessa come spinta al rilancio. Sembrerebbe vinta ma aspettiamo una valutazione più meditata”.

Serata di premiazione a Santarcangelo, conclusa con un concerto di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura, che ha letteralmente incantato e coinvolto il numeroso pubblico. Sul palcoscenico dell’Arena Sferisterio, location serale della manifestazione, si sono succeduti per una settimana numerosi ospiti: Mogol, Franco Nero, Monica Guerritore, Ricky Tognazzi, Pupi Avati, Riccardo Milani, Paolo Fresu, Donatella Di Pietrantonio, Riccardo Rossi, Luca Manfredi, Veronica Pivetti. Alcuni degli eventi in cartellone (master class e presentazioni libri) si sono tenuti al Fellini Museum e al Cinema Fulgor di Rimini.

Di seguito tutti i premi e le motivazioni.

Il premio al Miglior Lungometraggio (assegnato da una giuria presieduta dal produttore Carlo Degli Esposti accanto a Monica Guerritore e Stefano Fresi) è andato ad Anima Bella di Dario Albertini perché “consolida un regista che, dopo Manuel, con rara profondità e maestria dà una modernità al mondo rurale cui anche Tonino Guerra aveva dedicato la sua attenzione. Miglior Interprete: Lina Siciliano, per Una femmina di Francesco Costabile, “Un’attrice giovane che riesce, con grande potenza, a consolidare un personaggio così importante e difficile da interpretare”.

Migliore Sceneggiatura: Laura Samani, Marco Borromei, Elisa Dondi per Piccolo corpo di Laura Samani: “La ricerca del miracolo, del sogno che può spazzare via il dolore.Un’opera prima originale, intensa, sentita”.

Il premio per il Miglior Cortometraggio, assegnato da una giuria guidata dal Professor Raffaele Milani, a Ofelia di Pierfrancesco Bigazzi, con questa motivazione: “L’autore affronta i motivi del cuore e della memoria in un intimo raccoglimento emotivo. La semplicità della narrazione cura qui l’espressione dei sentimenti nella volontà d’essere comunque felici”. 

I Premi Speciali per la Rassegna Emilia Romagna, composta da opere finanziate dall’Emilia Romagna Film Commission, a Il giovane corsaro. Pasolini da Bologna di Emilio Marrese, “Un documentario coraggioso, accurato, che svela un altro aspetto del pianeta Pasolini, quello del suo rapporto con la città di Bologna”.

E a Giusto il tempo per una sigaretta di Valentina Casadei, nel quale “con leggerezza e delicatezza si racconta una storia importante e difficile, dando speranza per il futuro. Da segnalare la grande interpretazione dei due protagonisti”.

E Il Premio La Foglia contro i fulmini, creato da Tonino Guerra, vuole rappresentare tutta la forza della foglia che è poesia. Poesia che ripara dai fulmini o dalle avversità del destino. Riconoscimento attribuito a Franco Nero, Ricky Tognazzi, Riccardo Milani e Pupi Avati.

La terza edizione di LUOGHI DELL’ANIMA, il Festival ispirato alle riflessioni dell’autore di tanti capolavori cinematografici come Amarcord e Nostalghia, s’è svolto dall’11 al 18 giugno a Santarcangelo di Romagna e a Rimini. Nato da un’idea e con la Presidenza di Andrea Guerra, s’è avvalso della direzione artistica di Steve Della Casa e Paola Poli.Il Festival è promosso dall’Associazione Tonino Guerra e mette in risalto i valori nei quali il genio romagnolo ha creduto, tra grande cinema, poesia e letteratura.

Luoghi dell’Anima – Italian Film Festival è una manifestazione ideata da Andrea Guerra e promossa dall’Associazione culturale Tonino Guerra. https://www.luoghidellanima.it