Lunedì 28 settembre Inaugurazione del rinnovato piazzale della Stazione Ferroviaria di Persiceto

57

SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO) – Nella mattinata di lunedì 28 settembre, si terrà l’inaugurazione e il taglio del nastro del rinnovato piazzale della Stazione Ferroviaria di Persiceto (via Astengo 27) a cui interverranno Lorenzo Pellegatti, sindaco di Persiceto, Maurizio Pavani, direttore e progettista dei lavori, Sabrina Grillini, responsabile dei lavori per il Comune di Persiceto, Alessandra Aiello, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Persiceto, Marco Monesi, consigliere delegato a Pianificazione, Mobilità sostenibile, Viabilità della Città metropolitana di Bologna e Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna.

Il progetto di riqualificazione del piazzale della Stazione, inserito nell’ambito del programma straordinario di riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia, oltre a rendere più attuale e funzionale questa importante area di transito, ha mirato a ristabilire una priorità di utilizzo per pedoni e ciclisti, riconsegnando loro nuovi spazi fruibili. L’area antistante la Stazione è stata infatti progettata con lo scopo di creare un nuovo spazio urbano, che colleghi in modo piacevole e funzionale la Stazione alla città. Il piazzale è stato liberato dall’area parcheggio auto e biciclette, ed è stato trasformato in una nuova piazza, adibita sia a transito pedoni che a sosta. Il nuovo disegno dello spazio, semplice e gradevole, germoglia in un insieme di percorsi strategici finalizzati a collegare la Stazione a varie zone della città (circonvallazione, centro storico, via Cento, Polo scolastico di istruzione superiore Archimede e a breve ai nuovi edifici Ex Arte meccanica e Bed&Bike, prima esperienza del genere sul territorio).

Nell’ambito della riqualificazione di questo spazio sono stati eseguiti i seguenti lavori:
• pedonalizzazione dell’area antistante la stazione e pavimentazione del piazzale, ora liberato dal parcheggio ed attrezzato con panchine ed alberature per una sosta piacevole;
• mantenimento del binario ferroviario commerciale;
• conservazione dell’accessibilità per i mezzi di emergenza, l’accesso carrabile allo scalo ferroviario e il carico-scarico a servizio del bar esistente;
• conservazione di un’area per la sosta breve ai fini dello scarico/carico passeggeri;
• riorganizzazione degli stalli della sosta bus come concordato con le agenzie di mobilità e trasporto Srm e Tper;
• realizzazione di una nuova recinzione e sostituzione dei due cancelli a servizio dello scalo ferroviario. Il sistema nasconde alla vista il piazzale retrostante e definisce al contempo una sorta di quinta scenografica di delimitazione del bordo della piazza;
• realizzazione del sistema parcheggi, biciclette e pensiline di attesa bus mediante un unico elemento architettonico che definisce anche il limite dell’area su via Astengo;
• realizzazione di un nuovo sistema di illuminazione pubblica a led della piazza, che tiene conto di risparmio energetico e inquinamento luminoso, dosando ed orientando la luce in modo di stimolare e favorire emozioni positive invitando le persone alla sosta e a migliorare la percezione di sicurezza;
• realizzazione del percorso ciclo pedonale di collegamento al nuovo edificio Bed & Bike fino al limite con il parcheggio su via Cento.