Lunedì 19 dicembre omaggio a Nino Migliori rassegna Frame al cinema Eliseo di Cesena

16

CESENA – Sarà un finale con il botto quello della rassegna di cinema e fotografia Frame al Multisala cinema Eliseo di Cesena, che ha riservato per l’ultima serata, quella di lunedì 19 dicembre alle ore 21.00, l’appuntamento più prestigioso con l’arte e la fotografia di Nino Migliori che sarà eccezionalmente ospite in sala, bolognese classe 1926, Migliori fotografa da oltre 70 anni: è tra i più autorevoli e multiformi ricercatori italiani nel campo della fotografia. La sua cifra stilistica oscilla da sempre fra realismo e sperimentazione.

Frame patrocinata dal Comune di Cesena e con il sostegno di Romagna Iniziative è un progetto di Serena Amatori e Monogawa e ha scelto di concludere con un serata di grande valenza artistica con la proiezione del documentario Nino Migliori viaggio intorno alla mia stanza di Elisabetta Sgarbi, con ospiti in sala lo stesso Nino Migliori, la regista Elisabetta Sgarbi, l’aiuto regista Eugenio Lio e l’autore della colonna sonora Mirco Mariani degli Extraliscio, incontro realizzato in collaborazione con Fice Emilia Romagna all’interno di Riusciranno i nostri eroi, i nuovi autori italiani incontrano il pubblico. In questo film Migliori si racconta per la prima volta nello spazio del suo atelier bolognese in via Bernardi, ripercorrendo la sua vita artistica e personale, le sue imprese e le sue sperimentazioni. “È la storia di un film mio e non mio. È un film su Nino Migliori che, sin da subito, sfugge di mano, e diventa un film di Nino Migliori”, commenta Elisabetta Sgarbi. Con la complicità di Marina Truant, direttrice della Fondazione Nino Migliori, e le musiche di Mirco Mariani, che ha tradotto in note l’elettricità che si è respirata sul set. Nel film anche Gilda Mariani, già musa dei film di Elisabetta Sgarbi e ora anche di Migliori. Nino Miglioriè uno tra i più autorevoli e multiformi ricercatori italiani nel campo della fotografia, con uno dei percorsi più interessanti della cultura d’immagine europea. Nella sua produzione artistica si intrecciano fin dall’inizio diversi filoni di ricerca, ma è la sperimentazione il tratto fondamentale che caratterizza da sempre il suo operato.

La regista del film, Elisabetta Sgarbi ha fondato e dirige La nave di Teseo Editore, è Presidente di Baldini+Castoldi e Oblomov Edizioni, è Direttore Responsabile della rivista linus. Ha ideato, e da venti anni ne è Direttore artistico, il festival internazionale La Milanesiana, e ha ideato e dirige linus – Festival del fumetto. Dal 1999 dirige e produce i suoi lavori cinematografici. La Sgarbi cerca ogni volta il dispositivo più adatto per portare le opere d’arte sullo schermo. In questo caso si lascia “irretire” dalle fotografie di un maestro nato nel 1926, che è passato da una visione del quotidiano sottilmente surrealista a una dimensione di sperimentazione e astrazione. E il film, oltre che l’evocazione di un metodo e un trattato di tecniche patafisiche (polargramma, lucigramma), diventa anche il racconto di un inseguimento amoroso, tra Migliori e la sua compagna Marina Truant, che si svolge tutto in una stanza aperta dalla colonna sonora di Mirco Mariani.

Nino Migliori nasce a Bologna nel 1926, dove tuttora vive e lavora. Inizia a fotografare nel 1948, alternando la fotografia neorealista e formalista alle sperimentazioni e alle ricerche, sulla base di tecniche inventate e affinate da lui stesso, che lo conducono a espressioni spesso affini alle vicende della pittura (quali l’informale) e alle esperienze concettuali.

Nel corso della sua lunga carriera ha raccontato un paese appena uscito dalla guerra e rivolto lo sguardo sul paesaggio urbano senza mai abbandonare il lato creativo. Ha frequentato il salotto di Peggy Guggenheim a Venezia, vinto premi prestigiosi ed esposto in mostre personali e collettive in tutto il mondo. Una delle sue opere più iconiche è il Tuffatore, diventata simbolo dell’Italia degli anni Cinquanta. La storia del linguaggio fotografico di Migliori è lunga e complessa, risulta difficile se non impossibile incasellarla in momenti o etichette, la sua fotografia è una storia impegnata di ricerche e di studi profondi sulle possibilità di espressioni linguistiche del mezzo fotografico e non solo.

Sue opere sono conservate in importanti collezioni pubbliche e private fra le quali il Mambo di Bologna, il MoMA e il MET di New York e la Bibliothèque Nationale di Parigi. Nel 2015 ha sviluppato l’atelier di fotografia al Nido Scuola MAST di Bologna e ha accompagnato per diversi anni i bambini e le educatrici alla scoperta del mezzo fotografico come forma di scrittura.  Migliori è stato uno strenuo indagatore delle possibilità offerte dal mezzo, dai procedimenti tecnici e dai materiali della fotografia; oltre a essere autore di splendide fotografie neorealiste, si è cimentato con le bruciature sulla pellicola e sulla celluloide, con esperienze su carta e su vetro, con le fotografie di muri e di manifesti, con la ricerca della “faccia nascosta” delle polaroid, con le recenti esperienze con caleidoscopi di diverse dimensioni, inesauste ricerche e verifiche alimentate dalle visioni e dagli esperimenti che questa sorta di artista-fotografo-sciamano ha condotto nel suo viaggio dentro la fotografia. Sarebbe dunque limitativa la definizione di “fotografo”, non avendo mai Migliori concepito il mezzo fotografico come mero strumento di conformità agli statuti e ai canoni della fotografia, ma qualcosa che poteva permettergli di avvicinarsi a certe visioni che da sempre lo hanno intrigato.

Da segnalare che grazie al sostegno di Romagna Iniziative viene data la possibilità a tutti i giovani under 25, che siano studenti, fotografi o appassionati di fotografia e cinema di entrare gratuitamente alla rassegna cinematografica Frame che si tiene al multisala cinema Eliseo di Cesena che intreccia cinema e fotografia attraverso proiezioni e incontri con registi e protagonisti. È sufficiente inviare una mail a questo indirizzo frame.rassegna@gmail.com indicando nome e cognome, data di nascita e serata alla quale si vuole partecipare.

L’ingresso alle proiezioni è fissato a 6,5 euro con sconto a 5 euro per i soci Cai, per informazioni 054721520 o 3480107848.

CINEMA ELISEO MULTISALA CESENA

VIALE CARDUCCI 7

47521 CESENA (FC)

INFO 0547/21520 – 3480107848 

www.cinemaeliseo.it/

www.facebook.com/monogawa.backtogawa

IG monogawa_

FRAME

CLICK MEET CIAK

INCONTRI TRA FOTOGRAFIA E CINEMA

Multisala cinema Eliseo

Viale Carducci 7, Cesena (FC)

Lunedì 19 dicembre ore 21.00

NINO MIGLIORI VIAGGIO INTORNO ALLA MIA STANZA

Ospiti in sala il fotografo Nino Migliori, la regista Elisabetta Sgarbi, l’aiuto regista Eugenio Lio e Mirco Mariani autore della colonna sonora