L’Orchestra Senzaspine compie 10 anni: al Teatro Duse la stagione 2023

3
FOTO – Bollicine – Credito Notefotografiche

BOLOGNA – Si è svolta il 7 dicembre a Palazzo D’Accursio la conferenza stampa di presentazione della Stagione 2023 dell’Orchestra Senzaspine che si terrà al Teatro Duse di Bologna.

L’Orchestra Senzaspine, fondata a Bologna nel 2013 da Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani, compie dieci anni. Un’avventura artistica dal fortissimo impatto culturale e sociale che negli anni ha stravolto stereotipi rivoluzionando la percezione comune della musica classica, rendendola accessibile e coinvolgendo nei suoi percorsi decine di migliaia di spettatori. Con un repertorio che conta ormai più di 500 titoli e prestigiose collaborazioni con istituzioni lirico sinfoniche e importanti artisti del panorama internazionale, Senzaspine si è conquistata un posto nella scena musicale come una delle orchestre più interessanti in Europa per qualità e innovazione.

Con la Stagione 2023, si celebra l’importante anniversario con dieci nuovi titoli, tanti quanti gli anni raggiunti, un insieme di spettacoli adatti a tutti i gusti e tutte le età e suddivisi in tre categorie.

La prima, OPERA AL CENTRO, con quattro nuove produzioni operistiche: La Bohème’, capolavoro di Giacomo Puccini con la regia di Gianmaria Aliverta; Il Signor Bruschino’ opera di Gioachino Rossini con la regia di Lorenzo Mariani e in collaborazione con Accademia Musicale Chigiana; ‘Pagliacci’ di Ruggero Leoncavallo, in coproduzione con OperÆtruria; ‘Il Trovatore’ di Giuseppe Verdi con la regia di Giovanni Dispenza.

SINFONICA A COLORI, tre concerti spettacolo di cui lo spettacolo in maschera Filmusic’, il sinfonico ‘Sherazade | Quadri da un’esposizione’, e l’ormai tradizionale concerto di fine anno ‘Bollicine’.

I CONCERTI ANIMATI, spettacoli per scuole e famiglie in cui gli universi dell’illustrazione animata, della musica colta e dell’interpretazione attoriale si incontrano in un’innovativa proposta didattica e multidisciplinare di teatro musicale:Il carnevale degli Animali’, Il Piccolo Principe’, Pierino e il lupo’.

Tutti i titoli verranno presentati al Teatro Duse, partner confermato dopo dieci anni di attività condivisa. L’unico titolo ‘fuori teatro’ sarà ‘Pagliacci’, che per la prima volta verrà allestito sotto un vero tendone da circo.

Continua il percorso LA MUSICA NON HA UN SENSO, iniziato nel 2021 in collaborazione con l’Istituto Cavazza, la Fondazione Gualandi, l’ENS (Ente Nazionale Sordi), il FIADDA e l’Antoniano Onlus, con una serie di laboratori e incontri pensati per sviluppare nuovi strumenti e materiali utili a facilitare il processo di accessibilità e inclusione a tutte le proposte culturali presentate.

“Senzaspine, un progetto che dieci anni fa poteva sembrare un’utopia oggi è una realtà stabile del panorama culturale nazionale– afferma Tommaso Ussardi, direttore d’orchestra e Presidente di Senzaspine. Oltre 400 musicisti e musiciste professionisti, decine di operatori e operatrici culturali, una scuola con oltre 350 bambini e bambine, migliaia di persone che ci seguono, un sogno che giorno dopo giorno si realizza svelando nuovi orizzonti e nuovi traguardi da raggiungere e dove la missione resta sempre la stessa del primo giorno: rendere la musica classica accessibile a tutti e tutte, ovvero Senza-spine”.

“Questa stagione sarà per noi importantissima – afferma il direttore d’orchestra e Vicepresidente di Senzaspine Matteo Parmeggiani – festeggiare 10 anni di attività è un traguardo estremamente importante. La soddisfazione maggiore credo che sia quella di aver allargato ancora di più l’offerta per il nostro pubblico, partendo da 4 titoli d’opera di provenienza storica diversa uno dei quali, Pagliacci di Leoncavallo, addirittura in luogo assolutamente innovativo per un’opera, ovvero un tendone da circo! Aggiungiamo a questa grande proposta, i Concerti Animati per le famiglie ed un concerto in piazza per festeggiare assieme alla cittadinanza i nostri 10 anni. La cosa più bella penso sia quella di aver portato avanti in tutti questi anni gli obiettivi e le finalità che Senzaspine si è data fin dal primo giorno, e che continuerà a perseguire in futuro”.

“Festeggiare il traguardo dei primi dieci anni di attività dei Senzaspine ci riempie di gioia, – commenta il direttore organizzativo del Teatro Duse Gabriele Scrima – ma è per il Duse anche motivo di grande orgoglio perché ci dimostra, ancora una volta, che la scelta di riservare un intero segmento del nostro lavoro alla promozione dei giovani talenti e alla formazione del pubblico di domani è una scelta giusta e foriera di soddisfazioni. Il Duse ha accolto sul suo palcoscenico l’Orchestra Senzaspine fin dalla sua nascita e vedere, oggi, quanto questo progetto sia cresciuto rappresenta il migliore esito possibile. Si tratta, infatti, di un impegno niente affatto scontato per un teatro privato, ma che si inserisce in quella funzione pubblica che il Duse esercita da sempre con grande convinzione, finalizzata alla crescita delle nuove generazioni di artisti e spettatori”.

Per la delegata del sindaco alla Cultura di Bologna e Città Metropolitana Elena Di Gioia, “Il Comune di Bologna è felice di essere stato compagno di viaggio dell’Orchestra, in questi primi dieci anni. È una orchestra cittadina che lavora sull’allargamento del pubblico e sulle produzioni come espressione artistica e sociale di una comunità. Un modello di lavoro inclusivo, allargato anche ai sensi differenti che si estende a esperienze come il Mercato Sonato, con le sue prove aperte e alla rassegna estiva nei Giardini Parker Lennon. 10 anni di Orchestra Senzaspine che diventeranno una grande festa diffusa in città”

“È stato veramente impressionante, dice l’assessore alla Cultura e al Paesaggio della Regione Emilia-Romagna Mauro Felicori, vedere crescere in pochi anni questa realtà, questa orchestra che già oggi è in grado di proporre una intera stagione in abbonamento. Io ho già avuto modo di apprezzare come questa Orchestra abbia il grande merito di portare a teatro tante persone non abituate a fruire della musica colta, quando l’allargamento del pubblico e l’apertura ai più giovani sono proprio obiettivi centrali delle politiche pubbliche per la cultura. Auguri dunque a questa formazione!”

La Stagione 2023, prevede due grandi appuntamenti gratuiti per festeggiare con la città questo importante traguardo dei dieci anni. Il primo sarà un concerto in una piazza, per celebrare il primo live della formazione, che si tenne proprio in Piazza Verdi (Bologna) nel 2013. Il secondo è l’Opera Collettiva frutto della collaborazione tra Senzaspine, Zoopalco e Piazza Grande, finanziato dall’Unione Europea – Fondi Strutturali e di Investimento Europei, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020 e della risposta dell’Unione alla pandemia di COVID-19, tramite l’avviso pubblico del Comune “La città che risuona”. Attualmente in fase di realizzazione, il progetto darà vita a un’Opera lirica collettiva dal titolo E buio fu.

La Stagione 2023 dell’Orchestra Senzaspine si svolge con il contributo di MiC, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, con il sostegno di Gruppo Finmatica, Gruppo Hera, Teatro Duse, Antoniano, Istituto Cavazza, Fondazione Gualandi, ENS (Ente Nazionale Sordi), FIADDA, Arci, Mercato Sonato, Senzaspine Network, in collaborazione con Accademia Chigiana, Fondazione Luciano Pavarotti, VoceAllOpera, OperÆtruria, Coro Lirico Sinfonico Colsper, Coro delle Voci Bianche del Teatro Comunale di Bologna, Cineteca di Bologna, Premio Fausto Ricci, e in media partnership con Il Giornale della Musica e Radio Città Fujiko.

Il Comune di Bologna, in particolare, ha affiancato l’Orchestra Senzaspine, sostenendone la progettualità, dal Mercato Sonato alle rassegne estive, consolidando la creazione di una comunità culturale intorno alla musica.

La campagna abbonamenti 2023 partirà il 7 dicembre 2022 con una importante riduzione dei prezzi dell’abbonamento intero, pensata in occasione dei dieci anni di attività dell’Orchestra Senzaspine, di cui faranno parte i dieci appuntamenti della Stagione; inoltre, saranno disponibili – dal 7 dicembre – tre abbonamenti ridotti dedicati ognuno a un focus dei tre scelti per la Stagione: l’Opera al Centro, Sinfonica a Colori e i Concerti Animati.

Confermati anche gli sconti speciali per i più giovani.

ABBONAMENTO COMPLETO

Abbonamento completo a 10 spettacoli intero 150 € 

Abbonamento completo a 10 spettacoli Under 35 100 €

Abbonamento completo a 10 spettacoli Under 18 50 €

ABBONAMENTO OPERA AL CENTRO

Abbonamento 3 opere intero 72 € 

Abbonamento 3 opere under 35 45 €

Abbonamento 3 opere under 18 24 €

ABBONAMENTO SINFONICA A COLORI

Abbonamento 3 spettacoli intero 72 € 

Abbonamento 3 spettacoli under 35 45 €

Abbonamento 3 spettacoli under 18 24€

ABBONAMENTO CONCERTI ANIMATI

Abbonamento concerti animati solo 1 adulto 30 €

Abbonamento concerti animati 1 adulto e 1 bambino 2 spettacoli 36 €

Abbonamento concerti animati 1 adulto e 1 bambino 3 spettacoli 52 €

Abbonamento concerti animati 2 adulti e 1 bambino 2 spettacoli 56 €

Abbonamento concerti animati 2 adulti e 1 bambino 3 spettacoli 82 €

il secondo figlio ha diritto al biglietto a 5 €

La seconda Galleria non è soggetta ad abbonamento

BIGLIETTERIA
Biglietteria Mercato Sonato – info@senzaspine.com
Biglietteria Teatro Duse – biglietteria@teatroduse.it

On line: Vivaticket

INFORMAZIONI

www.teatroduse.it | www.senzaspine.com

PRESENTATA LA STAGIONE 2023 DI ORCHESTRA SENZASPINE

Dopo dieci anni di attività, inaugura una stagione concertistica con dieci spettacoli. Tre focus principali: Opera al Centro, Sinfonica a Colori e Concerti Animati.

Dal 7 dicembre 2022 al via la campagna abbonamenti.