LIBERaVOCE: prima edizione della Festa della Lettura ad alta voce. In ricordo di Giuseppe Marchetti

6
2022 04 20 guerra liberavoce

Dal 13 al 22 maggio al Complesso del San Paolo, e in tanti altri luoghi della città, al via un progetto per promuovere il valore della lettura con decine di appuntamenti gratuiti

PARMA – Dal 13 al 22 maggio prende il via a Parma la prima edizione di “LIBERaVOCE – Festa della Lettura ad alta voce” un progetto organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Parma insieme alle altre realtà aderenti al “Patto di Parma per la Lettura” e in collaborazione con numerosi altri soggetti del territorio che operano nel mondo dell’editoria e della promozione culturale.

La manifestazione dedicata al ricordo di Giuseppe Marchetti, grande critico letterario parmigiano recentemente scomparso, avrà la sua cornice nell’affascinante Complesso del San Paolo che per dieci giorni ospiterà decine di appuntamenti gratuiti aperti a tutti tra incontri con autori, reading poetici, presentazioni di libri, conversazioni, letture sceniche, tavole rotonde e numerose occasioni, tra letture e laboratori, dedicate a bambini e scuole.

Un ricco programma frutto della proficua collaborazione (nata grazie alla sottoscrizione del “Patto di Parma per la Lettura”) tra istituti, enti, associazioni, librerie, scuole, gruppi informali e singoli cittadini uniti nel riconoscere nella lettura una risorsa strategica e nel libro uno strumento di crescita, socializzazione e di accesso alla conoscenza su cui investire.

“Presentiamo una nuova rassegna – ha esordito l’assessore alla Cultura Michele Guerra – che abbiamo fortemente voluto, frutto di una collaborazione sinergica con le Associazioni e le realtà del territorio che si occupano di libri. Dalla lettura passa una coscienza civile, politica e sociale che deve essere sostenuta vista la sua importanza e peculiarità in tutte le nostre vite: vogliamo sottolineare con questa festa che Parma crede nel valore del libro e della lettura”.

“Vogliamo esaltare – ha detto Giovanni Galli, coordinatore del Patto di Parma per la Lettura – l’aspetto della condivisione della lettura con questo Festival: una vera e propria festa anche dei lettori, che ha preso avvio con il Patto per la Lettura, e che speriamo possa diventare un appuntamento fisso, aperto non solo alla città di Parma, ma anche alla provincia e oltre”.

Finalità della manifestazione, inserita nella campagna nazionale di promozione della lettura “II Maggio dei Libri“ del Centro per il libro e la lettura, è sostenere la lettura e promuovere la pratica del leggere a tutti i livelli affinché possa divenire un’abitudine sociale trasversale e diffusa, avvicinando anche nuovi pubblici attraverso una pluralità di voci, esperienze, punti di vista e sensibilità.

Come ha spiegato Mariangela Guandalini, curatrice del programma di iniziative “I 90 anni della Guanda”, sabato 14 e domenica 15 maggio un focus privilegiato sarà dedicato al 90° anniversario della nascita della casa editrice Guanda, fondata da Ugo Guanda e attiva a Parma dal 1932.

Diverse personalità del mondo della cultura, come Davide Barilli, Guido Conti, Filiberto Molossi, Bruno Quaranta ed Emilio Zucchi, saranno invitate al Complesso di San Paolo a parlare delle collane del catalogo storico della casa editrice; evento clou del weekend sarà sabato 14 maggio alle ore 21 quando, all’Auditorium del Carmine, Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni saranno protagonisti del suggestivo reading “Il tempo dei poeti: versi in voce” con poesie tratte da “La Fenice”, la più nota delle collane di Guanda da cui trae origine anche il logo della casa editrice.

Versi in voce – ha sottolineato Mariangela Guandalini – si adatta perfettamente a questo Festival: la poesia declamata ad alta voce e ascoltata permette ai lettori di entrare in contatto con l’essenza più profonda degli autori”.

All’interno del fitto programma di appuntamenti grande spazio sarà dato agli incontri con gli autori. Domenica 15 maggio, nel Cortile del Palazzo del Vescovado, lo scrittore Enrico Brizzi sarà ospite alle 17.30 nell’incontro dal titolo “Il fantasma in bicicletta: un viaggio padano all’inseguimento di Giovannino Guareschi”, curato dalla Libreria Fiaccadori, in cui presenterà il suo libro in uscita per Solferino editore.

Al Complesso di San Paolo saranno ospitati altri nomi di rilievo nel panorama letterario italiano, tra questi: lo scrittore Marco Balzano che incontrerà il pubblico mercoledì 18 maggio, alle 18.30, a partire dal romanzo “Quando Tornerò” (Einaudi, 2021), Roberto Camurri che venerdì 20 maggio, alle 16, presenterà il libro “Qualcosa nella nebbia” appena uscito per NNEditore e, nella stessa giornata, alle 19.30, l’incontro con lo scrittore Paolo Nori dal titolo “L’involucro sonoro delle frasi. Letteratura ad alta voce”. Domenica 22 maggio alle 16 Valerio Varesi interverrà nell’incontro “Il noir tra cronaca e finzione. Quando la narrativa si sostituisce alle inchieste con letture tratte da “Gli invisibili e Reo confesso” (editi da Mondadori); alle 17 Marco Baliani condurrà il pubblico tra le pagine di “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene” – il famoso ricettario di Pellegrino Artusi – un appuntamento per dilettare lingua e palato; alle 18.30 l’autrice Chiara Valerio presenterà il suo romanzo “Così per sempre, appena pubblicato da Einaudi.

Nel calendario di eventi un’attenzione particolare sarà rivolta a Pier Paolo Pasolini, nel 100° anniversario della sua nascita, con appuntamenti che renderanno omaggio alla figura del grande scrittore e regista cinematografico italiano e ad alcune delle sue più importanti opere letterarie. In programma anche letture tratte dal romanzo “Il partigiano Johnny” in occasione del centesimo anniversario della nascita dello scrittore Beppe Fenoglio e un incontro dedicato alla lettura di alcuni passi tratti da “La terra desolata”, una delle opere più celebri del poeta anglo-americano T. S. Eliot, nel centenario della pubblicazione.

A fianco degli incontri rivolti ad un pubblico adulto “LIBERaVOCE – Festa della Lettura ad alta voce” riserverà uno spazio speciale anche a bambini, famiglie e scuole con una proposta ricca e articolata tra letture, fiabe in dialetto, performance, laboratori e spettacoli per trasmettere la passione e l’amore per la lettura e far avvicinare anche i più piccoli, con curiosità e divertimento, al mondo della letteratura.

Partendo da questa convinzione alcuni studenti e studentesse delle scuole secondarie di primo e secondo grado saranno chiamati a leggere per classi di scuole primarie e dell’infanzia dando vita, attraverso il loro concreto contributo, a nuovi legami di reciprocità e occasioni di condivisione e confronto in un passaggio di testimone virtuale, alle nuove generazioni di lettori, carico di significati e stimoli.

Le biblioteche di Parma e provincia e le librerie cittadine saranno attivamente protagoniste con una serie di eventi che porteranno la “Festa della Lettura ad alta voce” in diversi spazi del città e della provincia.

L’iniziativa è organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Parma con la collaborazione del Sistema Bibliotecario del Comune di Parma e di:

ANPI Parma, APPI – Associazione Paleontologica Paleoartistica Italiana, Argante Studio, Associazione Amici della Biblioteca San Leonardo, Associazione Culturale San Benedetto A.P.S., Associazione Il Tocco, Associazione Voglia di leggere Ines Martorano, Biblioteca comunale di Collecchio, Biblioteca comunale di Sala Baganza, Biblioteca comunale di Sissa e Trecasali, Biblioteca Manara – Comune di Borgo Val di Taro, Biblioteca Momo – Comune di Sorbolo Mezzani, Centro di Comunità all’Albero Parlante, Centro Interculturale di Parma e provincia, Cepdi – Centro provinciale di documentazione per l’integrazione scolastica, lavorativa e sociale di Parma, Cibopertutti, Circolarmente, Circolo ANSPI Carignano, Circolo del cinema Stanley Kubrick, Consulta per il Dialetto Parmigiano A.P.S., Convitto Nazionale Maria Luigia, CSV Emilia, Dipartimento Discipline Umanistiche Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma, Emc2 Onlus, Ens – Ente nazionale sordi Parma, Ester A.P.S., Festival della Parola – Associazione Rinascimento 2.0, Giallo Parma editore, Gioco Polisportiva, Gruppo di Lettura ad Alta Voce Le Favolose Fiabelle, IBBY Italia, IBO Italia, Istituto Comprensivo Arturo Toscanini, Istituto Comprensivo Giacomo Ferrari, Istituto Salesiano San Benedetto, Kwa Dunia, L.O.F.T. – Libera Organizzazione Forme Teatrali, La Sajetta, La Toscanini, Libreria Diari di Bordo, Libreria Fiaccadori, Libreria Il Semaforo Blu, Libreria LaFeltrinelli, Libreria Libraccio, Libreria Libri e Formiche, Libreria Piccoli Labirinti, Librerie.Coop Parma, Liceo delle Scienze Umane Albertina Sanvitale, Liceo Scientifico Guglielmo Marconi, Liceo Scientifico Ulivi, Mani A.P.S., Mondadori Bookstore – EuroTorri, Mondadori Bookstore – Ghiaia, Montanara Laboratorio Democratico A.P.S., Mus-e Parma e Mus-e Italia Onlus, Outspoken, Parma Cultura Digitale A.P.S., ParmaKids, Parma per gli altri ONG, Parma Sostenibile A.P.S., Progetti&Teatro, Scambiamente, Scintille Bookclub, Teatro del Cerchio, Uici – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Parma e VocInArte.

Un ringraziamento speciale a Roberto Ceresini, Giovanni Galli e Mariangela Guandalini.

Si ringraziano tutte le case editrici che hanno contribuito alla realizzazione degli appuntamenti di LIBERaVOCE – Festa della Lettura ad alta voce.