Le principali delibere approvate nella seduta della Giunta comunale del 12 gennaio 2021

17

municipio-ferraraProrogata al 30 aprile 2021 la validità dei permessi Cude; i Centri di promozione sociale a disposizione in caso di calamità; le tariffe della Carta d’identità elettronica; troupe cinematografica in città

FERRARA – Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 12 gennaio 2021:

>> Assessorato Sicurezza, Protezione Civile, Frazioni, Mobilità, Palio – Vice Sindaco Nicola Lodi:

Prorogata fino al 30 aprile 2021 la validità dei permessi Cude
Sarà prorogata d’ufficio fino al 30 aprile 2021 la validità dei permessi auto per i disabili Cude con scadenza compresa tra il 25 marzo 2020 ed il 29 aprile 2021.

A prevederlo è una delibera approvata ieri dalla Giunta comunale di Ferrara, che prevede, inoltre, che solo per i rilasci ex-novo dei Cude in casi di comprovabile situazione di urgenza (terapie indifferibili, terapie salvavita, ecc) sarà possibile recarsi, esclusivamente su appuntamento, allo sportello del Centro Unico Permessi del Comune di Ferrara (in viale IV Novembre, 9 a Ferrara) per ottenere il permesso.

La decisione di prorogare ulteriormente la validità dei permessi è stata adottata dall’Amministrazione comunale in considerazione del perdurare della situazione di difficoltà ad accedere agli ambulatori della medicina legale, per le visite indispensabili per i rinnovi dei permessi o per i rilasci ex-novo. Il provvedimento tiene conto anche del fatto che dalla domanda di rinnovo o dalla prima richiesta di rilascio sono necessari tempi tecnici per l’elaborazione del contrassegno ed è inoltre necessario diluire nel tempo la consegna (su appuntamento) dei contrassegni, da parte del Centro Unico permessi, per evitare la contemporanea presenza di più richiedenti all’interno dell’ufficio.

La copia della delibera di proroga sarà presto scaricabile dal sito del Comune di Ferrara ( https://servizi.comune.fe.it/4881/cude-contrassegno-disabili) ed è da conservare in auto assieme al contrassegno scaduto, soprattutto in caso di viaggio verso altri Comuni.
Per informazioni relative ai Cude è possibile contattare il Centro Unico Permessi del Comune telefonando al numero 0532 790655 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13), oppure inviando una mail agli indirizzi 
e.arnoffi@comune.fe.it o s.natali@comune.fe.it.

I Centri di promozione sociale del territorio ancora a disposizione come ricoveri in caso di calamità
Sono cinque i centri di promozione sociale situati nel territorio comunale di Ferrara che Ancescao continuerà a mettere a disposizione dell’Amministrazione comunale come strutture di prima assistenza per emergenze di protezione civile. Secondo la convenzione che sarà rinnovata, fino alla fine del 2023, tra Comune e Associazione dei centri sociali, le strutture (di proprietà comunale, in uso gratuito a Ancescao) situate in via Canapa, via del Melo, via Pesci, Pontelagoscuro e Montalbano, potranno infatti essere utilizzate per fornire ricovero (alloggio e pasti) a persone evacuate, in caso di calamità o situazioni di grave rischio, e a eventuale personale della Protezione civile.

La sottoscrizione dell’accordo rientra nell’adempimento dei compiti che, a norma di legge, i Comuni devono svolgere all’interno dei propri territori, per l’attivazione di interventi di prima assistenza alla popolazione colpita da eventi calamitosi e la predisposizione dei mezzi e delle strutture necessari. La convenzione prevede inoltre che la Protezione Civile del Comune di Ferrara provveda, al termine dell’eventuale emergenza, a rimborsare ad Ancescao le spese sostenute per l’alloggio e l’eventuale somministrazione di pasti alle persone ricoverate (sulla base di precisi costi giornalieri stabiliti per ciascun tipo di servizio), nonché a ricondurre le strutture nelle condizioni precedenti il loro utilizzo, comprese le spese per pulizia e riparazione di eventuali danni arrecati.

>> Assessorato Politiche Sociali, Politiche Abitative, Servizi Demografici e Stato Civile – Assessore Cristina Coletti:

Ridotta e arrotondata a 22 euro la tariffa per il rilascio della Carta d’identità elettronica
Sarà valida dall’1 febbraio 2021 la nuova tariffa, arrotondata a 22 euro, per il rilascio da parte del Comune di Ferrara della Carta d’identità elettronica.

Il costo, attualmente fissato in 22,21 euro e composto da voci relative al prezzo della carta, all’Iva, e ai corrispettivi di competenza del Ministero dell’Interno e del Comune, è stato infatti ridotto, con delibera approvata oggi dalla Giunta municipale, a 22 euro, per agevolare le operazioni di pagamento. L’arrotondamento è stato ottenuto diminuendo le quote relative ai diritti di segreteria e ai diritti fissi di competenza del Comune. In caso di smarrimento, sottrazione o deterioramento, il rilascio di una nuova carta avrà invece un costo di 27 euro.

La Carta di identità elettronica introdotta nel 2015, oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino, è anche un documento di viaggio in tutti i Paesi appartenenti all’Unione Europea.

>> Assessorato Bilancio e Contabilità, Partecipazioni, Commercio e Turismo – Assessore Matteo Fornasini:

A Ferrara la troupe impegnata nelle riprese del film ‘Delta’  
E’ diretto dal regista Michele Vannucci il film ‘Delta’ che nelle prossime settimane sarà girato principalmente nel territorio ferrarese e del Delta del Po. Alla troupe che alloggerà a Ferrara per circa un mese l’Amministrazione comunale garantirà il proprio supporto logistico e organizzativo per l’effettuazione delle riprese e l’autorizzazione all’accesso e agli spostamenti con i propri mezzi all’interno della ztl. Il film è realizzato dalle società di produzione cinematografica Groenlandia srl e Kino Produzioni e ha ricevuto il sostegno economico dell’Emilia Romagna Film Commission.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818