Le iniziative di CNA nell’ambito del Motor Valley Fest

21

Venerdì 27 maggio un dibattito sulle auto d’epoca, martedì 31 maggio si guarda al futuro della filiera dell’automotive

MODENA – Anche CNA sarà presente con due iniziative alla Motor Valley Fest che si tiene nel fine settimana a Modena. La prima di queste è in programma venerdì 27 maggio alle 18 nel Chiostro di San Geminiano, ospiti della facoltà di giurisprudenza, nel centro storico di Modena.  Lì il giornalista e scrittore Leo Turrini, Mariella Mengozzi (Museo dell’Auto di Torino), Gabriella Gibertini (Concours d’Elegance Trofeo Salvarola Terme), Matteo Panini e Cristiano Bolzoni (Maserati Classiche) dialogheranno di storia, cultura, territorio, aspetti che caratterizzano il mondo dell’auto, in particolare quello delle auto storiche. Un settore nel settore, che a Modena vede impegnate diverse imprese che hanno saputo evolversi arricchendo la preziosa attività artigianale di nuove tecnologie. Non a caso, è anche attorno a queste ultime che la Motor Valley ha costruito il suo brand, rappresentando anche un valore aggiunto per il marketing del territorio: sono sempre più numerosi gli appassionati che, venendo a Modena per verificare i lavori di restauro dei loro mezzi, ne approfittano per apprezzare le eccellenze modenesi.

Ma Il chiostro San Geminiano sarà anche il palcoscenico per la consegna degli attestati del corso Ifts organizzato da Ecipar, l’ente di formazione di CNA, “Tecnico restauratore della meccanica dell’auto d’epoca” e la consegna del premio Cultura Fiva 2021 agli organizzatori del corso – Ecipar e dipartimento “Ferrari” di Unimore – per mano di Natasa Jerina Grom, Vicepresidente della Federazione Internazionale dei veicoli d’epoca. Concluderà la serata un aperitivo tra le auto d’epoca in esposizione nel cortile del chiostro dalle 15 alle 21, tra le quali brillerà – letteralmente – la Maserati A6 1500, prima vettura stradale del marchio del Tridente, di cui quest’anno ricorre il 75esimo.

Il secondo appuntamento organizzato da CNA è invece in programma per martedì 31 maggio alle 17.45 presso la sede provinciale dell’Associazione, in via Malavolti 27. Nell’occasione si parlerà del “Futuro della Mobilità” in un confronto che vuole prima delineare l’evoluzione del mercato dei motori (e per questo Paolo Benedet, della società di consulenza McKinsey & Company, presenterà una capillare analisi), poi definire, assieme ad alcuni imprenditori, strategie e tendenze di tutto il mercato della subfornitura, dalla filiera dell’endotermico sino a quella dell’elettrico. Un tema su cui si confronteranno, tra gli altri, Carlo Iacovini (Energica Inside), Giuseppe Corcione (Reinova). Un momento di analisi molto importante, se si pensa che meccanica e auto valgono insieme oltre metà dell’export modenese, rappresentando l’asse portante dell’economia del territorio. L’iniziativa anche in questo caso è aperta al pubblico.