Le delibere approvate nell’ultima seduta del Consiglio metropolitano

10

BOLOGNA – Di seguito le delibere approvate nella seduta del Consiglio metropolitano del 26 maggio e i voti ottenuti.

  • Regolamento per la gestione del Fondo perequativo metropolitano: 12 voti a favore (Pd e Mengoli-Rete Civica) 2 astenuti (Evangelisti-Uniti per l’Alternativa e Palumbo-Indipendente) e 1 contrario (Seta-Uniti per l’Alternativa)
  • Convenzione tra la Città metropolitana di Bologna e SRM – Reti e Mobilità srl per lo svolgimento delle attività legate al monitoraggio del PUMS: 11 voti a favore (Pd), 2 astenuti (Mengoli-Rete Civica e Palumbo-Indipendente), 2 contrari (Uniti per l’Alternativa)
  • Accordo territoriale per il Polo funzionale metropolitano integrato “Selice – A14” tra la Città metropolitana di Bologna, il Comune di Imola ed il Nuovo Circondario Imolese: 11 voti a favore (Pd) e 4 contrari (Uniti per l’Alternativa, Mengoli-Rete Civica, Palumbo-Indipendente)
  • Rinnovo convenzione per l’esercizio, mediante l’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia di Bologna – Arpae delle funzioni attribuite alla Città metropolitana in materia ambientale: 12 voti a favore (Pd e Palumbo-Indipendente), 1 astenuto (Mengoli-Rete Civica) e 2 contrari (Uniti per l’Alternativa)
  • Modifiche al Regolamento per il funzionamento del Consiglio metropolitano e delle sue articolazioni: 13 voti a favore (Pd, Seta-Uniti per l’Alternativa e Palumbo-Indipendente), 1 astenuto (Mengoli-Rete Civica) e 1 contrario (Evangelisti-Uniti per l’Alternativa).

Delibere e allegati sono consultabili

al link: https://www.cittametropolitana.bo.it/urp/Albo_Pretorio/Pubblicazioni_in_corso/Deliberazioni_di_Consiglio_1