L’atletica giovanile di Forlì-Cesena ai vertici delle classifiche nazionali

21
squadra trofeo delle province

FORLÌ-CESENA – Qualche settimana fa l’annuale classifica sulla situazione dello sport de “Il Sole 24 ore” ha decretato una, quasi, bocciatura per la provincia di Forlì-Cesena. Solo cinquantacinquesima nella graduatoria nazionale e all’ultimo posto in quella regionale.

L’atletica leggera, tuttavia, pare muoversi in netta controtendenza rispetto a questi dati non proprio lusinghieri.

A testimoniarlo, oltre alla continua crescita di nuovi tesserati in tutte le fasce di età registrati dai club del distretto, vi sono i recenti risultati ottenuti nelle ultime due competizioni giovanili della rappresentativa provinciale.

Qualche giorno fa a Cesena, una straordinaria prova dei multiplisti Pietro Giuliani (Edera Forlì), Luca Zanotti (Endas Cesenatico) e Benis Sepa (libertas Forlì), Giovanni Orlandi (Endas Cesena), Lorenzo Mazzoni (Endas Cesena), Matteo Guidi e Christian Barducci  ha portato il team under 14 di tetrathlon fino al quarto posto nazionale alle spalle di Milano, Grosseto e Perugia.

In questo fine settimana, a Modena, è stato il Trofeo delle Province dell’Emilia-Romagna, dedicato alle categorie Ragazzi e Cadetti, a ribadire l’ottimo stato di salute della squadra del commissario tecnico Giuliana Amici.

Lunghissimo l’elenco dei medagliati, di cui ben nove con il metallo più prezioso.

Nello sprint under 16 nessuno è riuscito a tenere il passo di Fabrizio Caporusso (Libertas Forlì) e Biagio Vignatelli (Atletica Endas Cesena) su 80 e 300 metri. Dalla velocità sono arrivati anche l’oro della staffetta 4X100 mista (Sara Teodorani-Pietro Giuliani-Sofia Collini- Fabrizio Caporusso) e il bronzo dell’ederino Pietro Giuliani sui 60m ragazzi.

Tre gli ostacolisti cesenati a salire sul podio: Giovanni Orlandi (primo nei 60m Ragazzi), Sara Teodorani e Angelica Collini, entrambe d’argento nelle categorie under 14 e under 16.

Unica medaglia dal mezzofondo quella di Stefano Fadini (Endas Cesena) che ha raggiunto il bronzo polverizzando il suo precedente personale in 2.42.20 nei 1000m Cadetti.

Sugli scudi i lanciatori che hanno messo al collo ben cinque medaglie.

Libertas Forlì protagonista nel giavellotto con le vittorie di Elisa Cortesi e Andrea Bartolini; Luca Zanotti ed Emma Ancarani hanno regalato un oro e un argento all’Endas Cesenatico nel getto del peso under 14 e Cadette, mentre Thomas Zanelli (Edera) si è imposto a mani basse nella gara Cadetti.

Dal settore salti, infine, sono arrivati la vittoria del tredicenne lunghista Benis Sepa (Libertas) e il bronzo della saltatrice in alto Viola Vincenzi (Atletica Endas Cesena).

Grandi soddisfazioni che sono ben sintetizzate dalle parole della Amici a commento di queste prestazioni.

“Sarà stato il periodo di covid che ha fatto riscoprire la bellezza dell’atletica all’aperto, saranno state le strepitose medaglie d’oro di Jacobs nei 100 metri e Tamberi nel salto in alto e i tanti altri successi italiani alle Olimpiadi di Tokio 2020, ma certo è che le società romagnole si sono trovate a gestire grandi numeri di partecipazione e lo stanno facendo al meglio.

L’atletica è in ottima salute e la crescita di questi ragazzi lo dimostra”.