L’arte del passaggio: progetto di pedagogia teatrale ai tempi del Covid

24

BOLOGNA – L’arte del passaggio è il percorso di formazione teatrale avanzata che Cantieri Meticci rivolge gratuitamente a giovani attori (professionisti o appassionati con esperienza), operatori culturali e attivisti della cultura interessati ad acquisire strumenti di intervento artistico nello spazio pubblico, coinvolgendo comunità di cittadini vecchi e nuovi. Se il Treno del Ricomincio rappresenta l’esito di un’azione collettiva della città e per la città attraverso un dispositivo scenografico spaziale, L’arte del passaggio ne costituisce la controparte di costituzione di un collettivo artistico: formare attori e operatori culturali in grado di intervenire coralmente in differenti contesti della città, con strumenti adeguati a questi tempi di transizione.
Della formazione si occuperanno Donatella Allegro, Ofelia Balogun, Nicola Bortolotti, Elia Dal Maso e Pietro Floridia, avvalendosi di altri professionisti.

Passare i saperi. Passare i confini. Passà ‘a nuttata.

In questo momento in cui risulta impossibile trovarci di persona nei teatri e negli spazi culturali, più che mai sentiamo la necessità di essere insieme.
Insieme cercheremo di mettere in comune saperi di tipo narrativo e attorale.
Insieme cercheremo di sperimentare assemblaggi di approcci eterogenei che possano rendere le pratiche teatrali più consone al passaggio d’epoca che stiamo vivendo.
Insieme metteremo le basi per progetti artistici destinati a contesti concreti della nostra città, da attivare non appena sarà di nuovo possibile agirvi dentro.

Quando?
Prima fase: da gennaio 2021 sono previsti due incontri serali alla settimana (martedì e giovedì dalle 20.30 alle 22.30) tramite zoom.us, una piattaforma che consente l’interazione tra tutti i partecipanti.
La seconda parte prevederà la costituzione di gruppi di lavoro su progetti specifici e concreti. Si svolgerà online, sempre tramite zoom.us, per due sere a settimana finché non sarà possibile vedersi di persona.

Come?
La formazione è gratuita e pensata per 20 persone: dato il ristretto numero di posti a disposizione, chiediamo a tutti gli interessati di inviare entro il 31 dicembre 2020 la propria candidatura a formazione@cantierimeticci.it, con in oggetto “L’arte del passaggio”, raccontandoci chi siete e perché siete interessati a questo percorso di formazione. Chiediamo inoltre di segnalare le precedenti esperienze teatrali.
Le domande saranno vagliate dalla direzione artistica dei Cantieri Meticci e dagli artisti che prendono parte al progetto come formatori, e verrà data comunicazione ai selezionati a metà gennaio 2021.

Informazioni e contatti
www.cantierimeticci.it/arte-del-passaggio
formazione@cantierimeticci.it