L’amore e l’affetto nelle persone con disabilità

12

Io Valgo: l’evento in occasione della Giornata internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità

RIMINI – Le persone con disabilità, in tema di affettività e di sessualità, rischiano di trovarsi vittime di tabù o di falsi pudori, cui non riescono a ribellarsi.

In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità la Comunità Papa Giovanni XXIII propone l’evento: Io valgo … Io amo… l’amore e l’affetto nelle persone con disabilità, che si svolgerà online

lunedì 5 dicembre alle ore 10
con l’obiettivo di approfondire tematiche inerenti la vita quotidiana delle persone con disabilità cognitiva, fisica, psichica. Destinatari sono le famiglie, ma anche i gestori dei servizi legati al welfare, che spesso si trovano impreparati nel dare risposte alle domande di relazione e di vita affettiva delle persone con disabilità.

Come occuparsi di osservare, comprendere e canalizzare le normali richieste, pulsioni, tendenze sessuali?

L’evento affronterà il tema delle paure, delle incomprensioni, dei retaggi culturali da superare nel sostenere l’esperienza sessuale delle persone con disabilità. Verranno portate esperienza di fidanzamento, convivenza e matrimonio; la riflessione si allargherà al coinvolgimento delle figure genitoriali e dei servizi sociali territoriali.

Condotto dal giornalista Andrea Sarubbi, vedrà la presenza di:

Elisabetta Cimatti, psicoterapeuta, sessuologa

Laura Miola, influencer, racconta la sua storia personale di sposa e mamma

Oscar Miotti, psicoterapeuta

Cecilia Sorpilli, educatrice

Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII

Spiegano gli organizzatori: «Esempi virtuosi di servizi territoriali particolarmente attenti alla tematica mostrano come sia possibile nella disabilità, avvicinandosi con delicatezza ed intelligenza, aiutare per persone a vivere l’amore, l’affetto, la dolcezza del rapporto di coppia, e anche il matrimonio.

Falsi pudori o principi moralistici possono rivelarsi un limite per i caregiver, mentre l’esperienza di una sessualità fisica normale, a volte libera ed ingenua, può essere espressione della felicità».

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook della Comunità Papa Giovanni XXIII e sulla webtv del sito www.apg23.org.

In occasione della Giornata, la Comunità Papa Giovanni XXIII organizza eventi su tutto il territorio nazionale. Si segnalano gli appuntamenti nelle provincie di: Rimini, Perugia, Catania, Sassari. Il 7 dicembre anche a Tirana (Albania).