La Tenda, nuova stagione tra musica, arti e laboratori

13

Riprendono in sicurezza da giovedì 15 ottobre con Transmission bands, le iniziative gratuite nella struttura di viale Monte Kosica dedicata alla creatività giovanile

MODENA – Prende il via da giovedì 15 a domenica 18 ottobre, con le esibizioni della rassegna “Transmission bands”, una nuova stagione per La Tenda, la struttura di viale Monte Kosica dell’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. Dopo la prima esperienza d’estate, ora La Tenda affronta la nuova sfida della riapertura invernale proseguendo la propria attività nel rispetto delle normative anti Covid-19. La programmazione, in collaborazione con l’associazione “Intendiamoci”, propone da ottobre a maggio otto mesi di concerti, spettacoli teatrali, danza, presentazioni di libri, proiezioni cinematografiche, laboratori e mostre.

Il programma della Tenda e la rassegna “Transmission bands” sono stati presentati nella struttura di viale Monte Kosica venerdì 9 ottobre da Andrea Bortolamasi, assessore a Cultura e Politiche giovanili, Francesca Garagnani del Centro Musica e Fulvio Romiti di “Intendiamoci”, con la partecipazione anche di associazioni, gruppi, artisti e collettivi che contribuiscono al programma.

“La Tenda –sottolinea Bortolamasi – si riconferma un luogo attivo fondamentale per la città e per i tanti giovani che la frequentano e hanno trovato fra le sue pareti uno spazio di aggregazione e di sviluppo della propria creatività. E riafferma in sicurezza e in presenza il desiderio e il bisogno di espressione e dialogo propri del concetto di cultura e di lavoro culturale che ci appartiene e ci piace”.

Tante le riconferme dalle associazioni del territorio che da anni hanno scelto la Tenda per le proprie attività, contribuendo alla coprogettazione dell’offerta culturale, così come tante sono le novità da nuovi soggetti che arricchiscono la programmazione.

Tra le novità, gli appuntamenti di “Poesia Festival” e “Modena City Rimers”, oltre agli incontri narrativi sul calcio di “Mo’ Better Football”, già alla Tenda d’estate.

Tra le riconferme, invece, gli incontri letterari de L’Asino che Vola, che portano in Tenda appuntamenti dedicati a giovani scrittori e case editrici indipendenti, già dal 30 ottobre, con la presentazione del libro “Cronache di un Viandante. Modena – Iquitos, solo andata” di Giacomo Luppi (ed Artestampa). In corso d’anno saranno ospiti alla Tenda, fra gli altri, Giorgio Fontana, Alessandro Robecchi, Fabio Stassi e Maurizio de Giovanni.

“Antibarbarie”, serie di incontri promossi da Caritas Modena e Casa per la Pace, porta alla Tenda tre appuntamenti: “Per la pace e la sicurezza: investire sui Corpi civili di Pace e sul Servizio Civile” (4 novembre alle 18); “A come Sebrenica – Un genocidio che non deve essere dimenticato”, monologo di Roberta Bigiarelli (10 dicembre ore 20:30); “Curare le ferite aperte della guerra nei Balcani dopo la violenza: il difficile percorso di elaborazione e riconciliazione” (11 dicembre ore 18).

Il programma si completa con il ritorno della rassegna di jazz e contaminazioni “Arts & Jam” (ottava edizione) promossa da associazione Muse; l’attività laboratoriale legata alla danza e alle arti performative di associazione Ore d’Aria; il cinema legato alle tematiche del disagio mentale di “Follia e Dintorni” a cura di “Rosa Bianca”, gli incontri dedicati alla cooperazione sanitaria internazionale della ong Medici con l’Africa Cuamm, gli eventi di “Màt – Settimana della Salute Mentale”, l’attività laboratoriale e i percorsi creativi sulle tematiche della legalità e della Resistenza.

Il calendario completo di tutte le iniziative è consultabile sul sito web de La Tenda, recentemente rinnovato ed ampliato (www.comune.modena.it/latenda). La Tenda è su Facebook con la pagina dedicata all’intera programmazione (La Tenda), una dedicata ai live (La Tenda Live) ed una al jazz (Jazz alla Tenda).