La Tenda chiude il 2021 tra cinema, poesia e musica live

0

Negli ultimi appuntamenti dell’anno (prima della pausa natalizia) anche il concerto dell’Orchestra creativa dell’Emilia-Romagna, con special guest Gunter Sommer

Gunter Sommer

MODENA – I tre appuntamenti tra cinema, poesia e musica live in programma questa settimana alla Tenda chiudono, prima della pausa natalizia, le iniziative del 2021 della rassegna in corso di svolgimento nella struttura di viale Monte Kosica, nell’ambito delle attività proposte dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. Gli eventi, con inizio sempre alle ore 21, sono a ingresso gratuito; per accedere è necessario il Green pass, cartaceo o digitale. Si consiglia la prenotazione sul sito web www.comune.modena.it/latenda.

Il calendario si apre giovedì 16 dicembre col terzo e ultimo appuntamento del primo ciclo della rassegna “Identità e alterità”, curata da Leonardo Gandini, docente di Storia del cinema ed Estetica del cinema, e Chiara Strozzi, ricercatrice universitaria, entrambi di Unimore. La pellicola in programma è “Goodnight mommy” (V. Franz – S. Fiala, 2014), con un’introduzione di Luca Baroncini, redattore de “Gli spietati”, “Cenerentola” e “Cinema in sala”. Nel contesto di una casa della campagna in provincia di Vienna, due fratelli gemelli di nove anni d’età attendono il ritorno della madre dopo un intervento di chirurgia estetica al volto al cui seguito le si vedono quasi solo gli occhi e la bocca. Dal comportamento autoritario della donna, però, i bambini deducono che in realtà si tratta di una mistificatrice: la mamma che loro conoscevano aveva tutt’altro carattere. Da quel momento il loro comportamento nei suoi confronti, quindi, si fa sempre più ostile.

Spazio invece alla poesia venerdì 17 col secondo turno di “Tòla dòlza”, il torneo di poetry slam curato da Modena City Rimers, ovvero una gara di poesia performativa a colpi di versi – senza oggetti di scena o accompagnamento musicale, solo un microfono – dove il pubblico presente decreta il vincitore. Il torneo “Tòla dòlza” è affiliato Lips: il vincitore, dunque, diventa finalista regionale.

Il programma si conclude sabato 18 con un nuovo concerto della rassegna di jazz e contaminazioni “Arts & jam #9”, a cura di associazione Muse e Jazzoff produzioni. Sul palco si esibisce l’Orchestra creativa dell’Emilia-Romagna, con special guest Gunter Sommer. Si tratta di un ensemble composto da musicisti attivi in Italia e all’estero e residenti in regione, da anni impegnati nell’ambito delle musiche di ricerca, sviluppato a partire dall’approccio alla sperimentazione sonora che sin dagli anni Novanta ha caratterizzato la scena bolognese; in parallelo, sono stati inseriti nella formazione alcuni giovani musicisti già professionalmente affermati per creare un dialogo intergenerazionale che dia continuità a questa scena musicale regionale con tutte le sue peculiarità, dall’approccio trasversale ai generi all’apertura verso i nuovi linguaggi. In particolare, sul palco salgono Valeria Sturba (vocals, violin, theremin, electronics), Vincenzo Vasi (vocals, electric bass, theremin, electronics), Olivia Bignardi (clarinet, bass clarinet), Achille Succi (alto sax, clarinet, bass clarinet), Tobia Bondesan (soprano sax, alto sax, tenor sax), Edoardo Marraffa (sopranino sax, tenor sax), (Francesco Guerri (cello), Fabrizio Puglisi (piano, keyboards, direction), Filippo Cassanelli (double bass) e Andrea Grillini (drums). L’Orchestra, che nell’occasione si esibisce con un repertorio presentato in prima assoluta, è arricchita sul contributo del percussionista Sommer, pioniere dell’improvvisazione europea, capace col suo arsenale di percussioni, gong, strumenti e oggetti accumulati negli anni di arricchire l’universo timbrico dell’ensemble.

Il programma completo e le modalità di prenotazione delle iniziative sono consultabili online su www.comune.modena.it/latenda e sulla pagina facebook “La Tenda”.