La sostenibilità nelle piccole imprese, cosa significa e come la si fa

15

Giovedì 29 settembre, nell’ambito dello Smart Life Festival un seminario di CNA Modena

MODENA – Si parla di molto di sostenibilità, spesso concentrandosi solo sulle questioni ambientali. Sicuramente questo aspetto ha una grande importanza e attualità, ma la sostenibilità può essere declinata anche in altri ambiti. Ad esempio, sul piano gestionale, attraverso politiche del lavoro che sostengano e promuovano la parità di genere, con orari che favoriscano la compatibilità tra lavoro e vita personale. Oppure sul piano sociale.

Insomma, sono numerosi gli esempi che si possono fare di politiche di ESG, che convergono in veri e propri rating di sostenibilità che saranno sempre più importanti nella gestione aziendale.

Già oggi, infatti, molti grandi committenti chiedono ai propri fornitori il rispetto di alcuni requisiti di sostenibilità e in un futuro non troppo lontano le banche fisseranno il prezzo e la disponibilità dei finanziamenti erogati sulla base del livello di sostenibilità delle singole aziende. Senza contare che la sostenibilità sta diventando anche un elemento di marketing, soprattutto nei confronti dei giovani, che più di altri orientano i loro acquisti verso le imprese più virtuose. Per affrontare questi temi, nell’ambito dello Smart Life Festival, CNA Modena ha organizzato giovedì 29 settembre alle 18.30 presso la sede provinciale di via Malavolti, a Modena, un’iniziativa – Impresa 5.0: una questione di sostenibilità – a cui prenderanno parte Stella Gubelli, docente di Economia Aziendale Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Giovanna Zacchi, responsabile ESG Strategy di BPER Banca, Francesco Stagi, segretario dell’Associazione modenese.

L’ingresso è aperto al pubblico.