“LA MIA CORSA: la mafia narrata ai bambini” il 30 aprile la presentazione a San Secondo Parmense

12

SAN SECONDO PARMENSE (PR) – Sabato 30 aprile San Secondo Parmense accoglie la presentazione di “LA MIA CORSA: LA MAFIA NARRATA AI BAMBINI”, il nuovo libro dell’autrice, docente, scrittrice, sceneggiatrice, regista cinematografica e teatrale FRANCESCA LA MANTIA. Il libro è disponibile in tutte le librerie.

L’appuntamento è alle ore 16.30 presso Piazza Mazzini; interverranno l’autrice, FRANCESCA LA MANTIA e l’Assessora allo sport, politiche giovanili e pari opportunità MARTA NEGRI.

Il libro – edito da Gribaudo – ambientato a Palermo in piena guerra di mafia (1983), racconta la storia di Pietro, un bambino che fin da piccolo viene dissuaso dalla finta bontà della mafia, vedendo in Don Michele, e negli uomini come lui, delle brave persone, senza capire perché suo padre non vuole accettare la loro protezione o piegarsi ai loro “favori”. Lo capirà solo più avanti, grazie alle parole del giudice Rocco Chinnici e del vicequestore di Palermo Ninni Cassarà, entrambi nel mirino degli esponenti mafiosi della città. Sarà proprio l’esempio di uomini coraggiosi come questi che faranno nascere in Pietro un bisogno sempre più forte di verità e giustizia.

Dopo “UNA DIVISA PER NINO: Il fascismo narrato ai bambini”, FRANCESCA LA MANTIA, autrice dalla grande sensibilità, scrive una storia acuta e toccante sulla sua Palermo, per parlare di mafia tramite chi l’ha vissuta e combattuta in prima persona. LA MIA CORSA: La mafia narrata ai bambini fa parte della raccolta LA STORIA NARRATA, serie di volumi che affronta temi importanti e delicati, spesso poco trattati, per permettere anche alle giovani generazioni di comprenderli a pieno nel modo più consono e per dare loro solidi modelli culturali di riferimento.

“È solo restituendo al nostro presente, la verità di storie sommerse, che avremo l’immaginazione per disegnare l’unico futuro possibile: quello degli ideali, della libertà e della solidarietà condivisa” afferma FRANCESCA LA MANTIA.

L’autrice, da sempre attiva e fortemente impegnata nel sociale, è anche una tenace collaboratrice delle principali realtà antifasciste, democratiche, sindacali, di legalità e di cultura socialmente condivisa. Per questo motivo, il libro è già disponibile in vista della prossima GIORNATA della MEMORIA e dell’IMPEGNO in RICORDO delle VITTIME INNOCENTI della MAFIA, ricorrenza nazionale che si celebra il 21 marzo.

Il libro contiene le illustrazioni di MATTEO MANCINI, 3 appendici storiche (“I fatti”, “La squadra mobile” e “Gli altri personaggi”), strumenti utili per raccontare ai bambini in modo più comprensibile il periodo storico trattato nel volume, e la postfazione di DON LUIGI CIOTTI, presbitero e attivista italiano, ispiratore e fondatore dell’Associazione Libera.

Credo che questo libro – commenta Don Luigi Ciottipossa dare un contributo reale alla crescita di una generazione che, pur non avendo vissuto i capitoli più drammatici del contrasto alle mafie, deve sapere che la minaccia criminale non è sparita, al massimo ha cambiato volto”.

LA MIA CORSA: La mafia narrata ai bambini è solo l’ultima delle tante opere a sostegno della libertà e della democrazia realizzate da FRANCESCA LA MANTIA, tra cui: “La memoria che resta”, docufilm storico sulla Resistenza con le testimonianze dei partigiani, inserito nei programmi ministeriali di 56.775 scuole d’Italia, e “Una divisa per Nino: Il fascismo narrato ai bambini”, libro illustrato sul fascismo vissuto attraverso gli occhi di un bambino, selezionato come lettura obbligatoria in molte carceri minorili italiane e già letto e adottato da migliaia di scuole italiane.

Illustratore: Matteo Mancini

Editore: Gribaudo

Anno edizione: 2021

In commercio dal: 4 marzo 2021

Pagine: 64 p., ill., Rilegato

Sabato 30 aprile, alle ore 16.30, a San Secondo Parmense

FRANCESCA LA MANTIA Presenta il suo libro

“LA MIA CORSA: La mafia narrata ai bambini”

con la postfazione di DON LUIGI CIOTTI

Interviene MARTA NEGRI

Assessora allo Sport, Politiche Giovanili e Pari Opportunità

LA STORIA DI PIETRO, UN BAMBINO CHE FIN DA PICCOLO SARÀ COSTRETTO A DISTINGUERE LA BRUTALE REALTÀ DALLE PERICOLOSE ILLUSIONI

“Oggi come allora, ogni minaccia alla libertà e dignità delle persone

esercitata con violenza e prepotenza – e prima ancora ingiustizia –

va combattuta con decisione. È una partita che ci chiama in causa tutti, il cui esito vittorioso, non importa quanto lontano, dipende dall’impegno di ciascuno di noi”

DON LUIGI CIOTTI