INCREDIBOL! 2021: 200.000 euro per lanciare nuovi talenti delle industrie culturali e creative della regione

12
BOLOGNA – È giunto alla decima edizione INCREDIBOL! – L’innovazione Creativa di Bologna, il progetto coordinato dal Comune di Bologna in collaborazione con un’ampia rete di partner pubblici e privati e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, che sostiene lo sviluppo delle professioni e delle cosiddette Imprese Culturali e Creative (ICC) della regione.

Dopo un anno in cui l’azione di sostegno è stata finalizzata alla emergenza pandemica, nel 2021 si torna alla formula consolidata negli anni, offrendo ad associazioni, liberi professionisti, studi associati e imprese contributi in denaro a fondo perduto e la possibilità di accedere ai servizi offerti dalla rete dei partner.

L’edizione 2021 dell’avviso pubblico, oltre al vantaggio di entrare a far parte di una ‘community’ composta dai vincitori delle precedenti edizioni e dai partner di progetto, offre ai vincitori un totale di 200.000 euro di contributi e si divide in due diverse sezioni:

Sezione Startup: sostiene i progetti di avviamento o consolidamento delle idee imprenditoriali culturali e creative offrendo 10 contributi da 10.000 euro ciascuno. Questa sezione dell’avviso ha come principali destinatari giovani creativi under 40, agli inizi dell’attività, con un’idea imprenditoriale valida e già avviata da non più di 4 anni.

Sezione Innovazione: dedicata a imprese, liberi professionisti, studi associati o associazioni che vogliano sviluppare progetti di innovazione di prodotto, servizio, processo, gestione, mercato o una combinazione di questi, in un’ottica di evoluzione della propria attività già consolidata, anche in collaborazione con realtà non appartenenti al settore creativo. Sono 5 i contributi da 20.000 euro offerti da INCREDIBOL! per questa sezione senza limiti di età o di inizio attività.

Le domande possono essere presentate fino al 28 settembre 2021.

Come per le edizioni precedenti, INCREDIBOL! premierà i progetti più innovativi e con chiari obiettivi di sostenibilità economica nei settori creativi, tra cui il design, l’artigianato artistico, l’industria del gusto, la moda, l’editoria, la TV e la radio, il cinema, la musica e spettacolo, l’architettura e l’arte contemporanea.

INCREDIBOL! è un progetto nato nel 2010 e promosso dal Comune di Bologna, volto a favorire la crescita e la sostenibilità del settore delle industrie culturali e creative nella città e nella regione. Le nove edizioni del bando hanno visto 900 candidature per un totale di oltre 2200 partecipanti; i progetti vincitori sono stati 158, attivi in tutti gli ambiti creativi. Nato come progetto pilota, INCREDIBOL! è diventato un punto di riferimento per l’avvio e il sostegno alle Imprese Culturali e Creative, grazie all’impegno del network di partner pubblici e privati che dedicano tempo, competenze e professionalità al consolidamento di un settore vitale e dai contorni difficili da definire, con peculiarità e necessità molto specifiche.

Il progetto offre inoltre varie opportunità a supporto dei progetti imprenditoriali innovativi: uno sportello di orientamento, consulenze, formazione e una rete di partner formata da enti pubblici e privati già attivi sul territorio cittadino e regionale, contributi in denaro, promozione e altri strumenti per la crescita del settore economico più importante del futuro. Grazie al lavoro di questi anni, a marzo 2019 è stato possibile siglare un accordo di programma triennale tra Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna per lo sviluppo di azioni per il rafforzamento delle industrie culturali e creative regionali, in linea con la ‘strategia di specializzazione intelligente’, S3 regionale.

Il progetto INCREDIBOL!, coordinato dal Comune di Bologna e co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna è realizzato grazie alla collaborazione di una rete di partner pubblico-privati, ovvero: Accademia di Belle Arti Bologna, ARCI Bologna, ART-ER, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna, Centro Musica, Città Metropolitana di Bologna – Progetti d’impresa, CNA Bologna, Demetra Formazione, Doc Servizi Società Cooperativa, Fare Lavoro, Federmanager Bologna-Ravenna, Fondazione Giacomo Brodolini, Fondazione Flaminia, Fondazione Golinelli, Fondazione Innovazione Urbana, Futura, IAAD, Legacoop Bologna, Music Academy, PerMicro, Romagna Tech, Studio Capizzi, Studio CS – Dottori Commercialisti, Studio Legale Pellegrino, Università di Bologna.