In via Stradella potenziati i controllo sulla velocità

5
Modena

Ma non è possibile, per ragioni di sicurezza, effettuare quelli con l’autovelox mobile. La Polizia locale è intervenuta anche oggi con due sanzioni

MODENA – In via Stradella a Modena non è possibile, per ragioni di sicurezza, utilizzare gli autovelox mobili per il controllo della velocità, ma la Polizia locale già dalla scorsa settimana, su segnalazione dei residenti, ha potenziato i controlli che continueranno anche nei prossimi giorni.

Nella giornata di oggi, martedì 30 agosto, per esempio, un automobilista e un motociclista sono stati sanzionati durante un servizio nel corso del quale nella strada extraurbana sono stati controllati 15 veicoli. L’obiettivo di questa attività della Polizia locale è quello di dissuadere dai comportamenti scorretti alla guida, con particolare attenzione all’eccesso di velocità. Si tratta di un programma di interventi e azioni finalizzati a sostenere e promuovere la mobilità sostenibile e in sicurezza, oltre che a intervenire sugli stili di guida e sui comportamenti dei conducenti.

Il limite su via Stradella attualmente è di 30 chilometri orari, anche in ragione di alcune deformazioni del manto stradale, con la segnaletica verticale del limite di velocità che è, appunto, integrata dal segnale di pericolo.

Le due sanzioni di martedì 30 agosto hanno riguardato un’auto che viaggiava a velocità non commisurata (articolo 141 del Codice della strada, sanzione di 42 euro) e un motociclista per guida senza patente.

L’impossibilità di utilizzare l’autovelox è stata spiegata ai promotori della protesta rispondendo a una mail inviata alla Polizia locale la scorsa settimana: la conformazione stradale (assenza di spazi adeguati alla sosta del veicolo di servizio), in prossimità dell’intersezione con via Cadiane, non consente lo svolgimento in sicurezza dei controlli con strumentazione mobile. Inoltre, non sarebbe possibile il rispetto della normativa vigente riguardo all’informazione dovuta agli automobilisti.