In mezzo scorre il fiume: 25-27 e 28 agosto

8
Luisa COTTIFOGLI

BOLOGNA – Giovedì 25 agosto In mezzo scorre il fiume, il festival diretto da Luisa Cottifogli che vuole creare uno stretto dialogo tra musica, arte e natura, è a Castel S. Pietro Terme con un appuntamento dedicato alle colonne sonore

Alle 20.30 nella splendida cornice del Giardino degli Angeli (Via Remo Tosi,) Le colonne sonore della nostra vita, concerto con musiche ascoltate in film quali C’era una volta il West, Il Gladiatore, Mission, La vita è bella, Il Signore degli Anelli ..con i timbri cangianti della voce evocativa di Luisa Cottifogli, una delle voci più interessanti del panorama italiano, accompagnata dalle note dell’arpa di Marianne Gubri e dal Modern String Quartet (Elisa Tremamunno ed Erica Scherl violini, Tiziano Guerzoni ed Enrico Guerzoni violoncelli) diretto da Enrico Guerzoni. L’Evento è in collaborazione con Il Giardino degli Angeli. Per info e prenotazioni 351.6812880

“Suonare gli alberi” è il tema di sabato 27 agosto; alle 18.00 gli spettatori-escursionisti durante una passeggiata in partenza dal Torrione di Bubano (Mordano) fino all’Oasi naturalistica incontrano sul percorso tre percussionisti che poi si riuniscono assieme in un grande summit: “Suonare gli alberi”, una curiosa improvvisazione fra musica e natura con Marco Dondini (aka Bat Matic, batterista dei mitici Gaz Nevada), Red Roberto Rossi (percussionista dalle collaborazioni internazionali, più brasiliano dei brasiliani) e l’eclettico ravennate Jader Nonni . L’Evento è in collaborazione con Il Comune di Mordano.

“L’ idea di suonare gli alberi nella notte” – precisano gli autori- “nacque in una vacanza passata nella foresta Umbra insieme ad Andrea Pazienza, il quale in seguito a una notte di grilli, cicale e ritmi umani scrisse una storia il cui finale era inaccessibile a tutti, anche a lui stesso: aveva disegnato i personaggi sempre piu’ piccoli fino a scomparire .Le storie piu’ belle sono ancora senza fine”.

Domenica 28 agosto un’arpa al tramonto sul sentiero del Vino. Alle 18.00, dalla Rocca di Dozza parte un’escursione che porta ad attraversare vigneti e pascoli, incontrando mucche, asini, oche, caprette in una fattoria degli animali, fino a raggiungere la Cantina Cenni Assirelli; e alle 19.30 un suggestivo concerto al tramonto: dalla terrazza panoramica della cantina Cenni Assirelli, (via Monte del Re, 26/a) affacciata sulla Valsellustra, Marta Celli accompagna il calar del sole con l’arpa celtica.

A seguire degustazione dei vini della Cantina. L’evento è in collaborazione con la cantina Cenni-Assirelli.