Il verso dell’assiolo il 18 ottobre la presentazione a Bologna

17
Davide Pappalardo Assiolo

BOLOGNA – Martedì 18 ottobre ore 18, Libreria Irnerio Ubik, via Irnerio 27 – Bologna

presentazione del nuovo libro di

Davide Pappalardo

Il verso dell’assiolo

Ne parla con l’autore Alessandro Berselli

Una nuova prova letteraria per lo scrittore di adozione bolognese Davide Pappalardo, da poco uscita in libreria. Chi ha amato, e sono stati in tanti, il precedente Che fine ha fatto Sandra Poggi?, troverà un sacco di buoni motivi per immergersi in questa storia rocambolesca e noir che profuma di Sicilia.

Il libro: tre maschere utilizzate per una burla a un addio al celibato, identiche a quelle indossate dagli autori di una rapina in cui muore una guardia giurata. Risultato: per tre amici partiti dalla Sicilia, un innocuo fine settimana fra Trentino e Veneto si trasforma in una drammatica fuga destinata a stravolgere parecchie vite. Tra delitti, inseguimenti e sospetti, la tensione fa riaffiorare antichi rancori e rievoca lontani ricordi, come la morte di un’anziana durante una terribile giornata di pioggia nel 1995 nella loro cittadina di provenienza, Acireale. Nel corso della rocambolesca fuga, le terribili verità che via via riemergono dal passato modificano la percezione del presente. Così, i ricordi, le amicizie, i luoghi, persino le morti di un tempo sembrano assumere forme diverse nelle menti dei tre uomini. Unico fattore a non mutare mai lungo tutto il romanzo, il canto ipnotico e malinconico di un piccolo rapace notturno.

L’autore: fenicio, aragonese, greco, angioino, normanno, saraceno, svevo – in una parola, siciliano – Davide Pappalardo è nato nel 1976 alle pendici dell’Etna. Dopo un periodo trascorso a Roma, approda a Bologna, dove oggi vive e lavora. Al suo attivo ha tre romanzi e diversi racconti. Con Buonasera signorina (Eclissi, 2016) ha vinto il premio Nero Digitale al festival Garfagnana in Giallo. Con Che fine ha fatto Sandra Poggi? (Pendragon, 2019) ha vinto il Booktrailer Premium al Festival delle Arti a Cartoceto e si è piazzato tra i finalisti al Trailers FilmFest e al premio Giallo Indipendente. Nel 2022 è stato tra i curatori di Pirati e gregari (Augh!), antologia dedicata al ciclismo. Un suo racconto in edizione ebook, Doppio Inganno (Todaro 2017), nel 2021 è diventato un audiolibro.