“Il tempo del pianeta terra e il tempo dell’uomo”, il 16 settembre la conferenza di Mario Tozzi

Alle 21 nella Sala Grande di Teatro Due. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

uniparmaPARMA – Lunedì 16 settembre, alle 21, nella Sala Grande di Teatro Due (viale Basetti 12, Parma), Mario Tozzi, primo ricercatore del CNR e divulgatore scientifico, terrà la conferenza “Il tempo del pianeta terra e il tempo dell’uomo”: la grande storia, tempo, memoria, evoluzione.

L’incontro è organizzato nell’ambito del Congresso congiunto di Società Italiana di Mineralogia e Petrologia, Società Geologica Italiana e Società Geochimica Italiana, in programma all’Università di Parma dal 16 al 19 settembre 2019.

La conferenza, a cui interverrà anche Fabio Di Vincenzo, dell’Istituto di Paleontologia Umana di Roma, è aperta al pubblico, a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Mario Tozzi

Nato a Roma il 13/12/1959, diplomato in maturità classica, laureato in Scienze Geologiche (110/110 e lode) e Dottore di Ricerca in Scienze della Terra (PhD), è attualmente Primo Ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria) e si occupa dell’evoluzione geologica del Mediterraneo centro-orientale, studiando le deformazioni delle rocce. È autore di decine di pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e internazionali, di guide geologiche e di dispense per i corsi universitari.

Dal 2006 al 2011 è stato Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Dal 2013 è Presidente del Parco dell’Appia Antica. È membro del Consiglio Scientifico del WWF e del Festival della Scienza di Genova. È Cavaliere della Repubblica.

Dal 2019 conduce Sapiens, un solo pianeta su Rai Tre.

Attualmente scrive su La Stampa di Torino, su Qui Touring e su Le Frecce. Ha collaborato con National Geographic, Newton, Natura, Oasis e Consumatori Coop.

Per Rizzoli ha pubblicato: Gaia. Viaggio nel cuore dell’Italia (2004); Catastrofi (2005); L’Italia a secco (2006), L’Italia segreta (2009) e Pianeta Terra ultimo atto (2012). Per Einaudi ha pubblicato Tecnobarocco (2015) e Paure Fuori Luogo (2017). Il suo ultimo libro è L’Italia intatta (Mondadori, 2018).

Come divulgatore scientifico ha sviluppato diversi progetti sulla comunicazione di temi ambientali di forte e spesso drammatica attualità, quali il risparmio energetico, il riciclaggio dei rifiuti, il risparmio idrico e la situazione ecologica del pianeta. É stato testimonial di diversi progetti ambientali per sensibilizzare la società civile italiana sulle tematiche ecologiche.