Il Teatro Galli riapre al pubblico per il lancio del doppio cd “E la chiamano Rimini”

27

Sabato 20 giugno si entra in platea sulle note di “Rimini” di De Andrè interpretata dagli “Artisti uniti per la città”

RIMINI – Il Teatro Galli riapre per la prima volta al pubblico dopo il lockdown sulle note di De Andrè. Sabato 20 giugno si spalancano le porte dello spazio polettiano per una giornata speciale dedicata alla presentazione alla città di E la chiamano Rimini, artisti uniti per la città il progetto collettivo promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Rimini che si propone come “manifesto musicale” della stagione della ripartenza della città, nel segno dell’arte e della musica. Per tutta la giornata – dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23 – sarà possibile tornare a riempirsi gli occhi con la meraviglia del Teatro Galli, chiuso al pubblico da fine febbraio. Quasi quasi quattro mesi di silenzio che saranno interrotti grazie alle note di Fabrizio de Andrè e Massimo Bubola e grazie al talento degli artisti riminesi: sullo schermo allestito in sala infatti sarà proiettato in loop il video realizzato dal fotografo Chico de Luigi del brano Rimini, nella straordinaria interpretazione corale realizzata da 36 musicisti e cantautori della città.

Una versione inedita – con l’aggiunta al testo originario di due strofe – che fa parte del doppio cd E la chiamano Rimini, curato da Massimo Roccaforte e Aldo Maria Zangheri e prodotto dall’Associazione Culturale Interno4.

Sabato sarà infatti la giornata di lancio del doppio cd – che oltre a Rimini contiene 36 brani che gli artisti hanno donato attingendo dal loro repertorio – e che sarà in vendita al foyer del Teatro. Inoltre nel pomeriggio è prevista l’incursione ‘musicale’ di due degli artisti che si sono messi a disposizione per questo eccezionale progetto per la città: Sergio Casabianca e Massimo Marches.

Chi acquisterà il cd, oltre a garantirsi due ore e mezza di musica che rappresenta un unicum per la scena musicale riminese, potrà dare un contributo alla vita artistica della città: il ricavato della vendita infatti servirà a sostenere il palinsesto estivo di spettacoli, che per questa stagione si svilupperà attraverso un circuito di spazi all’aperto con schermi per proiezioni cinematografiche e palchi per spettacoli musicali e performance teatrali.

Un’anteprima della programmazione – che sarà presentata nei dettagli nei prossimi giorni – è in programma domani sera al Podere dell’Angelo, una serata organizzata da Rimini Classica che vedrà sul palco alcuni dei protagonisti del doppio cd e della cover corale Rimini: Andrea Amati, Sergio Casabianca, Darma, Filippo Malatesta, Massimo Marches e Massimo Modula, con Aldo Maria Zangheri alla viola e Stefano Zambardino alla tastiera (info: facebook.com/events/595209321098844/).

Per accedere alla sala del teatro nella giornata di sabato non è necessaria alcuna prenotazione ma si entrerà a gruppi. Gli spettatori potranno accomodarsi in platea, distanziati come prevedono le direttive, per assistere al video e sarà organizzato un percorso di entrata e uno di uscita separati. Si ricorda al pubblico che è necessario presentarsi con la mascherina.

Dopo il lancio di sabato, il cd sarà in vendita al costo di 12 euro da domenica 21 in alcuni negozi di Rimini: Libreria riminese, libreria Mondadori piazza tre Martiri, libreria Feltrinelli, Bookshop Bar Lento, Zona disco, Edicole di: Via Cairoli, Piazza cavour, Arco d’augusto, piazza tre Martiri. Il cd inoltre si potrà acquistare in tre Iat: Stazione FS, Piazzale Fellini, Piazza Marvelli.

Il cd sarà acquistabile anche on line anche dalla pagina dell’editore: http://libri.goodfellas.it/e-la-chiamano-rimini.html. E’ inoltre in fase di definizione la possibilità dell’acquisto in streaming nelle maggiori piattaforme on-line tra cui: Spotify, Itunes, Google play music e Deeezer.

Gli artisti coinvolti: Alternative Station, Riccardo Amadei, Andrea Amati, Alberto Bastianelli, Laura Benvenuti, Braschi, Patrick Bruccoleri, Sergio Casabianca, Darma, Cristina Di Pietro, Duo Bucolico, Eos Quartet, Marco Giorgi, Sara Jane Ghiotti, Dany Greggio, Houdini Righini, Landlord, Daniele Maggioli, Filippo Malatesta, Massimo Marches, Marsch, Federico Mecozzi, Miami & The Groovers, Massimo Modula, Francesco Mussoni, Nashville & The Backbones, NicoNote, Lorenzo Pagani, Chiara Raggi, Rangzen, Davide Ricci, Smoky Quartz, Filippo Tirincanti & Kelly Joyce, Daniele Torri & Loser, baby, Voci (Andrea Alessi-Tonino Guerra), Word.

Tracklist CD 1:

Rimini, Artisti uniti per la città (4′ 35”)

Awakening, Federico Mecozzi (4′ 44”)

Confusa, NicoNote (4′ 33”)

Get By, Landlord (3′ 56”)

Hikikomori, Houdini Righini (4′ 40”)

Sisifo, Dany Greggio con Andrea Alessi, Simone Zanchini e Vincenzo Vasi (3′ 49”)

Magic Fantasy, Filippo Tirincanti & Kelly Joyce (4′ 52”)

Estate Infinita (a Paz), Riccardo Amadei (4′ 12”)

Getting Better, Rangzen (4′ 00”)

Wannabe, Massimo Marches (2′ 46”)

Palla di gas, Duo Bucolico (3′ 26”)

Lacrimometro, Chiara Raggi (4′ 03”)

Dimmi dove, Massimo Modula (4′ 45”)

Bivio, Daniele Torri & Loser, baby (3′ 39”)

Credere a lei e a te, Marsch (4′ 34”)

Amore così com’è, Laura Benvenuti (3′ 34”)

Cose, Andrea Amati (3′ 25”)

Sbionta, Word (3′ 52”)

Tracklist CD2:

L’aqua, Voci (Andrea Alessi-Tonino Guerra) (3′ 36”)

Escualo: impossible!, Eos Quartet (3′ 40”)

Architetture, Daniele Maggioli con Marco Mantovani (4′ 32”)

My Lullabies, Alternative Station (2′ 42”)

Sotto la luna, Filippo Malatesta (1′ 57”)

Senza sole, Darma (3′ 50”)

Tears are falling down (Quando il cielo è fragile), Miami & The Groovers (3′ 31”)

Stone, Nashville & the Backbones (4′ 00”)

Il Giardino di Limoni, Francesco Mussoni (3′ 07”)

Il cuore degli altri, Braschi (3′ 23”)

Io farò di tutto, Marco Giorgi (4′ 00”)

Fuoco fiamme e isteria, Smoky Quartz (3′ 18”)

The Good Things, Lorenzo Pagani (4′ 10”)

Principessa, Sara Jane Ghiotti (4′ 00”)

Mentre tutto, Davide Ricci (4′ 11”)

Un po’ di aria, Alberto Bastianelli (3′ 45”)

Chi sono io, Casabianca (4′ 20”)

L’amore divora, Patrick Bruccoleri (2′ 53”)

Come una canzone, Cristina Di Pietro (3’25”)

Rimini (reprise), Federico Mecozzi (5′ 50”)