Il Talento per la Scarpa 2022 per la prima volta arriva dal Rubicone

23

La premiazione venerdì 21 ottobre a Villa Torlonia a San Mauro Pascoli alla presenza dei segnalati e degli imprenditori Cesare Casadei e Riccardo Sciutto

SAN MAURO PASCOLI (FC) – Il Talento per la Scarpa 2022 per la prima volta arriva dal distretto del Rubicone. Si chiama Manuel Biondini, è di Longiano ed ha realizzato il migliore lavoro sugli 85 iscritti al concorso internazionale per giovani stilisti sul tema: “Space Shoes. Oltre il limite”. La vittoria di Biondini, è un mix di talento e resilienza, la testimonianza diretta di uno spirito tenace dopo il secondo posto dello scorso anno e il terzo nel 2019. Gli ingredienti da sempre stimolati dagli imprenditori calzaturieri di Sammauroindustria (Casadei, CBR Tacstile, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi) che da 22 anni promuovono questo concorso che vuole essere un luogo di emersione nel fashion calzaturiero.

La premiazione alla presenza dei vincitori è in programma venerdì 21 ottobre a Villa Torlonia (Sala del Teatro) a San Mauro Pascoli alle ore 17.00. Coordinati da Gianfranco Miro Gori, direttore di Sammauroindustria, intervengono gli imprenditori Cesare Casadei e Riccardo Sciutto.

Sempre a Villa Torlonia (Foyer del Teatro) saranno esposti i lavori partecipanti alle 22esima edizione del Concorso, a cura di Maria Cristina Savani.

Il concorso è organizzato da Sammauroindustria, che raccoglie le principali aziende calzaturiere del distretto di San Mauro Pascoli (Casadei, CBR Tacstile, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi), insieme al Comune di San Mauro Pascoli e il Cercal.

Il vincitore

Si chiama Manuel Biondini ha 26 anni e arriva da Budrio di Longiano a pochi chilometri da San Mauro Pascoli. Il suo lavoro è stato giudicato il migliore sugli 85 iscritti da tutto il mondo (25 dall’estero) sul tema “Space Shoes. Oltre il limite”.

Questa la motivazione: “Come un viaggiatore dello spazio, il creatore di questa collezione affronta il tema dei rifiuti nel cosmo e il loro potenziale utilizzo attraverso creatività, stile, sperimentazione. Una collezione elegante d’avanguardia”.

Al giovane l’attende un periodo formativo nella Scuola internazionale di calzature del Cercal, e sei mesi in una delle aziende calzaturiere associate a Sammauroindustria, oltre a un rimborso spese di 3.000 euro.

I segnalati

Il podio è tutto italiano con il secondo posto di Manuela Bagoi di Savignano sul Rubicone (Fc) (“Inclusione, tecnologia, design per una collezione futuristica ma contemporanea. L’utilizzo del disegno manuale è un plus che aggiunge valore al progetto”), e il terzo di Francesca Melani di Parma (“Una profusione di idee provenienti dall’osservazione del cosmo per una collezione elegante e creativa”).

A seguire il quarto posto ex aequo per Federica Peternelj (Chieti), Sara Platone (Napoli), Liona Volkov Lana (Bologna), Noemi Bruni (Bellaria, Rn).

La novità del tacco

Novità di questa edizione è la valorizzazione di uno degli elementi centrali nella scarpa femminile d’alta moda: il tacco. E così sarà assegnato a Sara Platone un riconoscimento speciale per il suo progetto tacco messo in palio da CBR Tacstile, socio neoentrante di Sammauroindustria, azienda specializzata nel tacco d’alta moda.

Le edizioni precedenti

Da tutto il mondo arrivano i vincitori delle edizioni passate. Questo l’albo d’oro in ordine cronologico: Italia (Francesca Capellini, sul tema ”La seduzione”); Russia (Daria Kravtsova – “Futuro”); Cina (Yim Kit Ling – “Nostalgia”); Giappone (Nakayama Yoko – “Ai piedi di Cleopatra”); Croazia (Dijana Sabljak – “Al gran ballo di Cenerentola”); Italia (Benedetta Maria Chiara Lupo – “La dolce vita”); Messico (Joel Perez Ortega – “La via della seta”); Italia (Mario Rossodivita – “Da Mad Max ai materiali biodegradabili. Per una calzatura fashion ed ecologica”); Germania (Sarah Börtz – “Stile scarpe e rock and roll. Moda e musica pop: influenze reciproche”); Italia (Paola Valenti – “Fatto in Italia. Arte, artigianato e design”); Italia (Giuseppe Luca Leonardo Morreale – “A forma di stivale. Nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia”); Messico (Jose Omar Munoz Ramirez – “Melting Shoes, contaminazioni interculturali”); Italia (Gaia Romagnoli, ‘Rebels and Indignados: revolutionary shoes’); Messico (Francisco Javier Velazquez, “Le sport c’est chic”); Italia (Carlotta Camporese, “Animal Shoes”); Italia (Marco Rossi, “Vegetal shoes”); Messico (Alberto Jose Nava Tassinari, “Once upon a time… the shoes”); Messico (Miguel Jacobo Reyna Gomez, “Grande bellezza: da Venere a Marlyn Monroe”); Italia (Edoardo Battellini, “Urban chic: la décolleté irrompe nello street style”); Spagna (Luis Felipe Alvarez Torres, “Passato, Presente, Futuro”); Italia (Giulia Meniconi, “La Divina Scarpa”).

Info: Sammauroindustria, San Mauro Pascoli (FC) tel. 0541.932965; e-mail: cercal@cercal.org www.cercal.org; www.sammauroindustria.com