Il Signor Bruschino di Rossini in scena al Conservatorio di Parma

6
GPBedini – IMG per BRUSCHINO

Venerdì 10 e sabato 11 settembre il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” mette in scena la farsa di Gioachino Rossini. Ingresso gratuito

PARMA – Un’irresistibile storia di crisi di identità, scambi di persona, amori e gelosie: “Il Signor Bruschino”, rappresentato per la prima volta a Venezia al teatro san Moisé nel gennaio 1813, è l’ultima delle cinque farse che Gioachino Rossini compose per il piccolo teatro privato della famiglia Giustinian. È proprio con questo titolo che il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma riprende la tradizione di mettere in scena produzioni d’opera con i suoi giovani allievi: l’appuntamento è per venerdì 10 e sabato 11 settembre alle 20.30, nel Chiostro del Conservatorio di Parma, in due serate aperte gratuitamente al pubblico.

Rossini, che era già pronto a fare il gran salto per i principali teatri veneziani (il San Benedetto e la Fenice avrebbero visto, nei mesi successivi, i grandi successi dell’“Italiana in Algeri” e del “Tancredi”), dà prova nel “Signor Bruschino” di tutta la sua verve inconfondibile. La breve durata – non più di un’ora e mezza – e l’agile impianto drammaturgico fanno di questo titolo il terreno ideale perché i giovani talenti si mettano alla prova. Raccogliendo la non facile sfida di conciliare le norme di sicurezza con le esigenze della recitazione e del canto dal vivo, tutti gli studenti selezionati (cantanti e maestri collaboratori al pianoforte) hanno partecipato a un lavoro intenso e rigoroso, guidati per la recitazione e la messa in scena da Roberta Faroldi (insegnante di Arte Scenica e regista), e sotto la direzione musicale di Riccardo Mascia (docente di spartito e maestro collaboratore).

In scena si alterneranno, nelle due serate, Gianandrea Navacchia, Shou Lu (Gaudenzio); Claudia Gallo, Alessia Merepeza, Debora Tresanini (Sofia); Lorenzo Marchi (Bruschino Padre); Simone Fenotti, Inhyeong Hoang (Florville); Gaëtan Waterkeyn (Commissario/Bruschino Figlio); Bo Yang, Jingtian Wang (Filiberto); Anna Pieri, Victoria Vasquez Jurado (Marianna); Luca Leonetti, Jiaoyang Liu, Yu Cheng (pianisti accompagnatori). Theodora Iò Koutsothodorou, assistente alla regia; Trojan Nakade, assistente alla direzione musicale.

Lo spettacolo è inserito nel programma di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021. L’ingresso è gratuito con prenotazione a questo link: www.conservatorio.pr.it/calendario-eventi-estate-2021. In caso di maltempo i concerti si svolgeranno nell’Auditorium del Carmine: a causa della ridotta capienza dell’Auditorium rispetto al Chiostro, avranno priorità di accesso coloro che hanno finalizzato per primi la prenotazione online, sino ad esaurimento posti.