Il Rotary Club Faenza premia il merito giovanile

24

FAENZA (RA) – Sabato 1 ottobre prossimo, alle 10.30, a Faenza, presso la sala Giovanni Dalle Fabbriche della BCC Ravennate Forlivese e Imolese, il Rotary Club di Faenza organizza un’intera mattinata dedicata alla consegna dei premi e delle borse di studio attribuite agli studenti di diversi istituti scolastici del territorio che si sono particolarmente distinti nel loro percorso di studio nell’anno scolastico 2021-22.

Il Rotary Club da sempre si rivolge ai giovani stimolandone la cultura dello studio e del merito e da sempre è promotore di iniziative rivolte alle Scuole, grazie anche alla condivisione e partecipazione attiva di propri associati ed alla proficua collaborazione con le direzioni scolastiche.

Sabato verranno attribuiti 8 premi: si comincerà con il Premio Gianni Bassi, già Presidente del Rotary Club di Faenza e Governatore del Distretto Rotary 2070, riservato al miglior laureato triennale della Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università di Bologna. A seguire il Premio Giuseppe Bertoni, socio fondatore nonché primo presidente del Rotary faentino, figura importante e indimenticata della vita culturale della nostra città, Preside per molti anni del Liceo Classico di Faenza, premio che verrà attribuito allo studente del Liceo Classico Torricelli-Ballardini che ha conseguito la votazione più alta all’esame di maturità.

Previsti poi i Premi Montefiori e Pezzi, rivolti ai due studenti tra i più meritevoli delle classi 4^ e 3^ dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente Persolino, dedicati rispettivamente all’ex Preside Umberto Montefiori, anch’esso già Presidente del Rotary Club, e a Giovanni Pezzi, ex studente dell’Istituto faentino, prematuramente scomparso, e del quale la famiglia da diversi anni onora la memoria attraverso questa iniziativa.

Chiuderanno la mattina altri due riconoscimenti istituiti quest’anno: il Premio Cantù ed il Premio Perini, rivolti agli studenti più meritevoli delle classi terze e quarte dell’Istituto Professionale di Tecnica Industriale Luigi Bucci, voluti e sostenuti dal socio rotariano PierLuigi Cantù, in memoria del padre e il Premio Alternanza Scuola-Lavoro destinato a due studenti delle classi quarte dell’Istituto Tecnico Oriani.