Il Rotary Bologna Valle del Savena e le Cucine Popolari insieme per gli ultimi con le food box di Camst group

24
I partecipanti sono da sinistra:
Giordano Bianconi: Rotary Club Valle del Savena
Francesco Malaguti: Presidente Camst group
Flavia Ciacci: Vice Presidente Rotary Club Valle del Savena
Roberto Morgantini: Cucine Popolari
Natalia D’Errico: Assistente del Governatore Rotary Club Bologna

BOLOGNA – Il Rotary Club Bologna Valle del Savena ha deciso di donare quattrocento food box che saranno distribuite ai nuclei maggiormente bisognosi e ai soggetti più vulnerabili, individuati sul territorio grazie all’aiuto di Cucine Popolari, organizzazione gestita da Roberto Morgantini, sempre vicino alle esigenze dei più “deboli”.

Si tratta di un progetto di solidarietà che consente di individuare in concreto i bisogni delle persone più deboli e più fragili, grazie all’intercettazione capillare operata da Cucine Popolari, che già si rivolge nel concreto e si occupa delle ridette necessità.

I nuclei familiari e i soggetti maggiormente bisognosi a causa delle contingenze economiche e sociali, anche pandemiche,  verranno sostenuti con la consegna di food box contenenti generi alimentari non deteriorabili e di prima necessità, predisposte e realizzate da Camst group e poi distribuite da Cucine Popolari.

“Il Rotary opera da sempre attraverso le sue cinque vie d’azione ed è attento ai bisogni della comunità – dichiara l’ Avv. Saverio Lupino Presidente del Rotary Club Valle del Savena. In continuità con quanto già realizzato anche dagli altri miei predecessori  ho deciso di proseguire la collaborazione con Camst group, immaginando che un partner come Cucine Popolari, potesse meglio di chiunque altro, proprio perché vicino alla gente e insediato da tempo sul nostro territorio, intercettare i bisogni delle persone maggiormente bisognose di aiuto, in questo particolare momento storico di grave crisi sociale ed economica”.

“La solidarietà e la vicinanza al territorio – dichiara Francesco Malaguti, presidente di Camst – fanno parte del DNA della nostra cooperativa. In questo periodo complicato, incerto, anche dal punto di vista economico non dobbiamo dimenticarci di chi ha bisogno: in quest’ottica la nostra collaborazione con il Rotary club Bologna Valle del Savena e le Cucine Popolari di Roberto Morgantini ha trovato una naturale collocazione nella lotta al contrasto delle nuove povertà che l’emergenza sanitaria ha contribuito a far  aumentare ”.

”Mai, come in questi ultimi anni, abbiamo avvertito come volontari l’esigenza di ampliare lo sguardo sugli altri – aggiunge Roberto Morgantini – fondatore di Cucine

Popolari. Se vogliamo salvaguardare il genere umano non possiamo più permetterci di inseguire solo la nostra ombra, dobbiamo scrutare l’orizzonte e tendere lo sguardo laddove la luce sembra affievolirsi. Sono certo che la collaborazione con il Rotary club Bologna Valle del Savena e Camst delinei un importante inizio, fatto di confronto e collaborazione. La prestigiosa storia che contraddistingue queste due importanti realtà e l’attenzione continua sulle problematiche sociali, sono per noi motivo di crescita, in termini di relazioni e confronto, finalizzate a valorizzare le esperienze che arricchiranno questo abbraccio solidale”.

Rotary CLUB Bologna Valle del Savena

Il Rotary Cub Bologna Valle del Savena, opera all’interno del Distretto Rotary International 2072° Emilia Romagna e Repubblica di San Marino. Il club è attento nell’individuare i bisogni della Comunità e secondo lo spirito rotariano, individua e realizza progetti a beneficio dei bisogni del territorio. Per maggiori informazioni: www.rotarybovallesavena.com

Camst group

Camst, cooperativa nata nel 1945 a Bologna, ogni giorno, porta la qualità della sua ristorazione nelle scuole, nelle aziende, negli ospedali, nelle fiere, nei centri commerciali e nelle città, in Italia e all’estero (Spagna, Danimarca e Germania, Svizzera). Unisce al gusto della tradizione culinaria italiana, l’innovazione di una realtà moderna, in continua evoluzione: una realtà che ha radici nel passato, ma guarda sempre al futuro. Nel 2017 Camst Group ha ampliato i propri servizi al facility management per offrire ai clienti un servizio completo. Il gruppo ha un fatturato aggregato di 542 milioni di euro, 15 mila dipendenti e 66 milioni di pasti (dati 2020).
Per maggiori informazioni su Camst group: camstgroup.com

Cucine popolari

Cucine Popolari è un progetto nato da una idea di Roberto Morgantini.

Cucine Popolari è uno spazio che accoglie persone che beneficiano di pasti offerti dalle imprese del territorio. Il progetto vuole integrare, ottimizzare e orientare l’utilizzo delle risorse, evitando dispersioni e sprechi, ma soprattutto intende attrarre nuove risorse economiche, umane e strumentali, attraverso la costruzione e la “manutenzione”di relazioni sociali.

La prima cucina è stata inaugurata il 21 luglio 2015 in via del Battiferro 2, nel corso degli anni si sono aggiunte quelle di via Sacco 16 in San Donato, di via Berti 2 al quartiere Porto e di Via Emilia Levante 123 nel quartiere Savena (Villa Paradiso). Il Comune di Bologna ha consegnato il premio “La Turrita d’argento 2015″ al progetto “Cucine Popolari” riconoscimento pubblico per chi collabora con gli altri per il bene comune. Nel 2018 Roberto Morgantini è stato insignito dal capo dello Stato Sergio Mattarella del titolo di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per il suo prezioso contributo alla promozione di una società solidale e inclusiva”.

Per maggiori informazioni su Cucine Popolari www.civibo.it