“Il perduto discorso di Rimini” un libro ricco di storia

17

Per Libri dell’Arco un sorprendente libro-documento dello storico Mirko Rizzotto

RIMINI – Da sempre gli studiosi discutono, analizzando fonti e documenti, se il celebre discorso che Cesare tenne prima di attraversare il Rubicone, quello in cui era contenuta la storica esclamazione “Alea iacta est”, ovvero “il dado è tratto”, “la decisione è presa”, sia stato pronunciato a Ravenna o a Rimini. Siamo nel 49 a.C. e Cesare sta per dichiarare guerra a Pompeo. Sarà l’inizio della guerra civile. La questione sul luogo del discorso gira quasi tutta intorno all’individuazione del Rubicone, un corso d’acqua che segnava il confine tra la Gallia cisalpina e Roma. Se appare probabile, ma non sicuro, che il discorso fu pronunciato a Rimini, quel che appare più logico è che Cesare tenne due discorsi, il primo in cui comunicava la decisione di rompere il confine, il secondo per incitare e incoraggiare le sue truppe. Contando su un grande favore della popolazione riminese, si può quindi affermare con ragionevole certezza che Cesare pronunciò il secondo discorso, andato perduto, nel foro romano di Rimini, l’attuale Piazza Tre Martiri.

Lo storico veronese Mirko Rizzotto, già autore di numerose pubblicazioni riguardanti i protagonisti della cultura greca, latina e bizantina, propone, per la prima volta nella storia, una verosimile ricostruzione del secondo discorso che Cesare tenne a Rimini. Il lavoro è sì frutto in parte di fantasia, ma soprattutto di un’attenta e approfondita analisi delle fonti e dei discorsi già pronunciati da Cesare in quel periodo. Il risultato è sorprendente, tanto da rendere questo libro un elemento prezioso e inedito per gli appassionati di storia romana. Nelle pagine di questo piccolo ed elegante volumetto, quindi, si stringe il patto narrativo con i lettori. Fingeremo, infatti, di essere idealmente presenti nel foro di Rimini, allorché Cesare, salito in agmine di fronte alle sue coorti schierate, attese il silenzio, scrutando le truppe con i suoi scuri occhi grifagni; di lì a breve iniziò a parlare ai propri uomini, cercando di imprimere loro quel coraggio e quella fiducia che già tante volte, in passato, era riuscito a trasmettere con successo.

Il libro “Il perduto discorso di Rimini” di Caio Giulio Cesare, a cura di Mirko Rizzotto, è edito da Libri dell’Arco, marchio editoriale di Primiceri Editore, nella collana Gli Archetti, ed ha un prezzo di copertina di cinque euro. Il testo si correda del testo latino a fronte, di un’ampia introduzione storica, di alcuni cenni sulla Rimini romana e di una cronologia essenziale degli eventi.

Sarà possibile acquistarlo nelle librerie da marzo e sul sito libridellarco.it.