Il cordoglio di Riccione per la scomparsa di Gino Landi

5

La sindaca: “La città piange un talento assoluto che ha contribuito alla crescita artistica di tanti giovani”

gino landi riccione

RICCIONE (RN) – “Riccione piange la scomparsa di un talento assoluto e grande amico della nostra città. Gino Landi, uno dei più affermati coreografi italiani: attraverso la sua arte ha contribuito a elevare l’immagine di Riccione e ha fatto crescere tanti giovani talenti locali poi diventati protagonisti di numerosi musical di successo”. Sono le parole della sindaca di Riccione Daniela Angelini appena appresa la notizia del decesso del coreografo e regista televisivo e teatrale nella sua casa di Roma all’età di 89 anni.

“Come amministrazione ci uniamo al dolore dei familiari e a quello dei tanti riccionesi a cui Gino Landi era particolarmente legato. Penso in particolare a Elena Ronchetti”.

Lo stretto rapporto di amicizia con Riccione e i riccionesi

A Riccione Gino Landi era “di casa” come supervisore artistico della prestigiosa Musical Academy Riccione diretta da Elena Ronchetti e Stella Balacca.  Landi era approdato ad Aquafan nel 2004 dove, proprio con la direttrice artistica Elena Ronchetti e il marito Francesco Vitiello, per 4 anni consecutivi aveva diretto stage di danza, canto e recitazione alla ricerca di nuovi talenti per la difficile arte del musical.

A Oltremare Gino Landi aveva festeggiato il suo 81esimo compleanno tra sorprese di amici e musical. Al termine dello show la compagnia teatrale di Oltremare, diretta da Elena Ronchetti, aveva intonato a Landi, tra lo stupore generale, una splendida versione gospel di ‘Tanti Auguri’, che aveva anche strappato una lacrima di commozione alla signora Rita, moglie del Maestro.

Per Landi quella era stata davvero una giornata indimenticabile. “Quando mi hanno chiesto di venire a Riccione per il mio compleanno qualcosa ho sospettato – aveva dichiarato il coreografo mentre tagliava la maxi torta – ma una sorpresa così grande la poteva fare solamente Elena Ronchetti. Sono felicissimo di essere qui: la mia collaborazione con Riccione e tutta la Riviera Romagnola è sempre stata molto fruttuosa”.