Il 26 aprile iniziano le operazioni di smontaggio dell’installazione galleggiante temporanea ‘208’ di Giò Tirotto nella piazza sull’acqua

7
Rimini; 04/12/2020: Ass.Turismo Uff.Stampa, installazione al Ponte di Tiberio, Gio Tirotto
©Riccardo Gallini /GRPhoto

RIMINI – A distanza di circa un anno e mezzo dall’accensione dell’installazione pubblica galleggiante nell’invaso del Ponte di Tiberio, le 208 boe – 208 come le nazioni del mondo – firmate dal designer Giò Tirotto verranno disallestite per far tornare la piazza sull’acqua alla sua conformazione naturale.

L’Assessorato alla cultura del Comune di Rimini, che ha commissionato, in collaborazione con il Laboratorio Aperto, al progettista Giò Tirotto, il progetto 208 curato da Maria Cristina Didero, per realizzare una imponente e suggestiva istallazione temporanea luminosa fruibile da tutti, ha ora predisposto le operazioni di smontaggio, rimozione e smaltimento delle boe secondo le regole previste per i singoli materiali.

Lo smontaggio delle boe avverrà fra il 26 e il 27 aprile, le tempistiche indicate sono soggette alle condizioni meteorologiche.